Pisa, Corrado: “C’è voluto un anno per prendere Lucca”

PISA – Lucca è un ragazzo promettente, che abbiamo voluto a ogni costo e sta facendo bene. Non è stato facile prenderlo, ci abbiamo lavorato più di un anno e alla fine abbiamo avuto il coraggio e l’intraprendenza di acquisirlo“: il presidente del Pisa Giuseppe Corrado parla del suo attaccante, salito alla ribalta in questo inizio di stagione grazie a prestazioni e gol a raffica, anche ai microfoni di Sky Sport. E ricorda come non abbia badato a spese, la società nerazzurra, per prenderlo: “Non abbiamo fatto discussioni sul prezzo – ricorda il numero uno del Pisa – accettando l’offerta del Palermo. Abbiamo fatto così fatica a prenderlo e non abbiamo fretta di perderlo. Lucca non ci ha sorpreso, sta facendo quello che aspettavamo da lui”. 

“La burocrazia allunga i tempi per il nuovo stadio”

Grande merito dell’attaccante per l’inizio sprint del Pisa. Ma non è certo un caso, o merito di un singolo, se la squadra sta facendo così bene: “Sono quattro anni che stiamo lavorando – spiega Corrado – per creare un gruppo competitivo come questo. Credo che per fare le cose per bene servano programmazione e tempi giusti, ma non saprei dire se siamo al culmine di un percorso o se questo si protrarrà nel tempo. Le squadre da tenere d’occhio sono tante e tutte dotate, i valori della classifica finale non saranno questi perché ci sono squadre forti partite male. Nel girone di ritorno spesso il campionato cambia completamente. Ci lusinga anche essere in testa alla classifica degli spettatori e sapere di avere tanto seguito. È un bel segnale tutta questa voglia di calcio ed è un peccato soltanto che gli stadi siano ancora aperti parzialmente“. La conferma del lavoro programmatico del Pisa arriva anche dai lavori per il nuovo centro sportivo ed il nuovo stadio. Un investimento, quest’ultimo, che però ancora non riesce a vedere la luce: “A volte – sottoliea il presidente nerazzurro – la burocrazia allunga i tempi, ma noi abbiamo rispettato tutti i passaggi e abbiamo superato tutti i tempi di verifica, siamo a ridosso dell’apertura dei lavori. Per il centro sportivo invece ci sono meno problemi e probabilmente i tempi saranno più rapidi rispetto a quelli dello stadio“.

Precedente Inter, Lautaro scalda motore e penna: via al tour de force e rinnovo entro fine mese Successivo Udinese, il nuovo look della Dacia Arena

Lascia un commento