Pirlo: “Juve, io mi riconfermerei. Amo questa società”

REGGIO EMILIA – “Una bellissima partita tra due grandi squadre che si sono battute dal primo all’ultimo minuto, per una finale degna di questo nome davanti al pubblico. Siamo contenti anche per questo. Avevamo tanta voglia di vincere, nonostante una stagione non positiva ci siamo compattati e credo abbiamo meritato questa coppa” ha dichiarato Andrea Pirlo, ai microfoni di Rai Sport, dopo il trionfo della Juve in Coppa Italia. Poi, su Chiesa: “Il gol di Chiesa? E’ il bello del calcio, non era al meglio ma si è battuto per tutto il campo facendo un’ottima partita e segnando anche il gol decisivo in una finale. Non è da tutti. Non siamo riusciti all’inizio a fare bene. Cuadrado è stato molto basso, non è andato in pressione su Gosens. Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio”.

Le parole di Pirlo dopo il trionfo in Coppa Italia

Le difficoltà sono state tante in questa prima stagione da allenatore, altrimenti non saremmo qui a parlare di un quinto posto in campionato e di uscita prematura dalla Champions. Mi confermerei sulla panchina della Juve? Certo, amo il calcio fin da bambino. La società deciderà ma io vorrei continuare. Amo allenare, amo questa società” ha aggiunto Pirlo. Poi, ha spiegato: “Le vittorie non cancellano gli alti e bassi della stagione. Ho imparato tanto, il bello del calcio è anche questo. Non riesci ad ottenere il 100% dei risultati positivi e poi hai queste soddisfazioni. Domenica ci giochiamo il nostro futuro in una partita, ma non tutto è nelle nostre mani. Atalanta-Milan? L’Atalanta gioca sempre un calcio aggressivo, ha affrontato i campionati sempre con questa intensità ad altissimo livello. Penso giocherà l’ultima partita come ha sempre fatto. Così come il Bologna si giocherà la partita alla morte e noi dovremo fare una grande partita“.

Juve, le parole di Chiesa

Precedente Diretta/ Cesena Matelica (risultato finale 2-3): Balestrero elimina gli emiliani! Successivo Juve, è qui la festa: la Coppa Italia è tua! Chiesa fa piangere l'Atalanta

Lascia un commento