Pirlo: “Coppa Italia, chi non vuole andare fino in fondo?”. E su Buffon e Chiellini…

Vigilia della sfida col Genoa: “Quando la competizione entra nel vivo piace a tutti giocarla. Siamo ripartiti bene dopo il k.o. con la Fiorentina”

Mercoledì sera, alle ore 20.45 all’Allianz Stadium, la Juventus apre la caccia alla 14ª Coppa Italia della sua storia, la prima di Pirlo allenatore. Il tecnico bianconero, in striscia positiva dopo le vittorie su Udinese, Milan e Sassuolo, ha presentato così la sfida in gara secca contro un Genoa rivitalizzato dal ritorno di Ballardini.

OBIETTIVO: FINALE

—  

“Sono cambiati in aggressività e hanno alzato un po’ di più il baricentro – analizza Pirlo – Sembra abbiano molta energia e quindi sarà una partita molto difficile da giocare, molto combattuta”. La voglia di arrivare in fondo al torneo, però, è tanta: “La Coppa Italia all’inizio sembra una competizione che non interessa a nessuno. Poi quando si va avanti fino ad arrivare alla finale… A tutti piace giocarla. Per arrivare fino in fondo bisogna cominciare a vincere la partita di domani sera”.

DETERMINAZIONE

—  

E li bianconeri, secondo Pirlo, hanno tutte le carte in regola per riuscirci: “Dovevamo ripartire bene dopo la sconfitta con la Fiorentina e abbiamo chiarito bene quali fossero gli obiettivi, siamo ripartiti con la forza mentale giusta. La nostra migliore caratteristica è stata la determinazione e la voglia di portare a casa il risultato in qualsiasi modo”.

CHI GIOCA

—  

E poi qualche novità di formazione: “Stiamo valutando chi sta bene e gli infortunati che purtroppo non saranno della partita. Rientrerà Chiellini che si allena con noi da un po’ di tempo, mentre Buffon partirà dall’inizio”. Due senatori per aprire la caccia alla 14ª Coppa Italia, la prima di Pirlo allenatore.

Precedente Inter, Conte e la grande novità: Eriksen regista in Coppa con la Fiorentina Successivo Pussetto dopo il crack al ginocchio: "Peccato fermarsi adesso. Mi sento già in ripresa"

Lascia un commento