Pioli sul turnover Milan: “Ho voluto preservare chi ha giocato di più”

MILANO – Il Milan di Stefano Pioli non fallisce il suo match casalingo di ottavi di finale di Coppa Italia, battuto il Cagliari 4-1 con la doppietta di Stefan Jovic. Le parole dell’allenatore rossonero ai microfoni di Mediaset: “Partiti un po’ frenati ma sbloccati dopo il gol, contento per i giovani che hanno bellissimi atteggiamenti. Igiovani sono cambiati, ora è più facile allenare i più esperti. I loro atteggiamenti fanno ben sperare, il settore giovanile ha fatto un grande lavoro. Possono stare con noi, quindi non saranno più considerati solo delle opzioni, ma delle alternative quando ci sarà bisogno. Volevamo questa vittoria e abbiamo affrontato questa partita nel modo giusto“.

Sulla Coppa Italia

Ci teniamo. Stasera la priorità erano due, cioè preservare chi ha giocato di più e mettere in campo una squadra vogliosa di vincere. Ci vogliamo provare, la Coppa Italia è un nostro obiettivo, così come l’Europa League“.

Sull’11 titolare

Non è stato un ‘rischia tutto’ o fillia, ero sicuro di mettere in campo ragazzi che possono giocare a questo livello. Priorità preservare i giocatori come Kjaer, Loftus-Cheek, Bartesaghi, Pulisic e Leao“.

Su Jovic

Luka ha dette grandi possibilità e deve crederci si più. Adesos sta bene fisicamente e mentalmente, è arrivato fuori condizione ma adesso sta bene. Ha grandi ambizioni e ha grandi qualità per fare bene“.

Il Milan affronterà ai quarti di finale (che si giocheranno tra martedì 9 e giovedì 11) la vincente tra Atalanta e Sassuolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Buchanan all'Inter, tutti i dettagli. Sarà a disposizione di Inzaghi per il match col Verona Successivo Il "bambino" di Mou si è perso. Ma occhio ai gol in Coppa Italia...