Pioli: “Per vincere l'Europa League c’è anche il Milan". Su Leao…

“Abbiamo gestito meglio dell’andata, la superiorità numerica ci ha dato un bel vantaggio. Il momento della svolta è stato quello, potevamo fare qualche gol in più ma l’importante era passare il turno”. Sono le parole di Stefano Pioli al termine della gara di ritorno contro lo Slavia Praga, che ha visto i rossoneri accedere ai Quarti di Europa League replicando il successo di San Siro trascinato dalle reti di Pulisic, Loftus-Cheek e Leao.

“Pronti a giocarci le nostre carte”

“Chiunque incontreremo sarà un avversario difficile, ma siamo pronti a giocarci le nostre carte”, ha dichiarato il tecnico ai canali ufficiali del club. “Abbiamo passato due turni non facili. Ora restano 8 squadre che possono vincere l’Europa League, e tra queste ci siamo anche noi. Lo Slavia ci ha tolto un po’ di posizioni, io avevo preparato un Leao più punta, però se fossero state entrambe in parità numerica sarebbero state gare interessanti. Hanno valore, la Roma con loro ci ha perso 2-0, significa che qualche qualità c’è”.

“L’infortunio di Maignan? Non dovrebbe essere niente di grave, è stato sfortunato, abbiamo poi sprecato uno slot con quel cambio, ma è andata bene la partita. Leao? Quello che abbiamo potuto fare per lui l’abbiamo fatto. Ora dipende da lui, spero sia forte mentalmente per avere continuità”.

Infine, Pioli ha commentato l’eliminazione dell’Inter dalla Champions League: “Penso che sia diminuito il gap per il calcio italiano, malgrado le big straniere abbiano delle possibilità economiche nettamente diverse dalle nostre. L’eliminazione dell’Inter è una sorpresa, rientra tra le squadre migliori in Europa. Non siamo così tanto lontani, ma non è facile mantenere alto il livello se all’estero continuano a spendere e a migliorarsi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Atalanta, Gasperini: "Quarti di finale una grande gioia per la squadra e per Bergamo" Successivo Maldini torna dirigente: c’è l’annuncio ufficiale dei nerazzurri