Pioli, la 400esima in A è dolce: “Abbiamo reso facile una gara complicata”

Il tecnico rossonero ripete quanto già detto più volte sulla lotta scudetto: “Inter nettamente favorita”. Sull’ammonizione a Tonali: “Giallo preso apposta? Ha solo sbagliato il tempo di un’uscita…”

Quattrocento. Ne è passato di tempo dall’esordio di Stefano Pioli su una panchina di Serie A: era il 10 settembre 2006 e l’attuale tecnico del Milan allenava il Parma, la squadra della sua città. Più di quindici anni dopo, Pioli colleziona il 400° gettone da tecnico in A e lo fa in un pomeriggio perfetto: 3-0 al Venezia, nessun infortunio per i suoi giocatori, il ritorno in campo di Rebic. “Siamo tornati competitivi e questo deve essere l’anno della conferma – dice al microfono di Sky Sport -. Non ci nascondiamo, manca ancora un ultimo step tra questo e vincere. Concordo con Allegri, l’Inter è nettamente favorita e poi ci sono tante altre squadre tra cui il Milan e la Juve. Oggi siamo stati bravi a far diventare facile una partita che invece era complicata. La consapevolezza che abbiamo oggi nasce da tutto ciò che abbiamo vissuto di positivo e negativo nei mesi passati insieme”.

Senza Champions

—  

Il Milan ha iniziato l’anno molto meglio di come ha finito il 2021: “Da novembre abbiamo vissuto un periodo di emergenza, gli infortuni di molti giocatori hanno costretto gli altri a giocare spesso – spiega il tecnico rossonero -. Ma spero che i tifosi oggi possano essere orgogliosi di come la squadra gioca, dello spirito che ci mette. Io voglio ringraziarli della loro vicinanza. Ci aiuta il fatto di essere usciti dalla Champions? Avrei voluto rimanere dentro, ma più per demeriti nostri che altro non siamo riusciti a battere il Liverpool. Ovvio che senza coppe europee puoi allenarti meglio e avere un piccolo vantaggio nel preparare le partite… ma non è scontato quello che ha fatto l’Inter nel girone di ritorno dello scorso campionato, con 50 punti ottenuti. Noi dovremo farne il più possibile”.

Il giallo di Tonali

—  

Sull’ammonizione presa da Sandro Tonali sul 3-0 (era diffidato, salterà Milan-Spezia), Pioli non si sbilancia: “Sono situazioni che possono succedere, ha sbagliato il tempo di un’uscita, non ha fatto una sciocchezza come prendere un’ammonizione per proteste… noi giochiamo sempre con aggressività e ci sta. Così giocherà di sicuro contro la Juve? Prima abbiamo la Coppa Italia e la gara con lo Spezia, quando arriverà il momento degli scontri diretti ci faremo trovare pronti. Giochiamo partita per partita”. Infine, una nota per Theo Hernandez: “È più maturo e concentrato. Vale per tutti, siamo ancora una squadra giovane ma siamo più consapevoli e pronti”.

Precedente Milan,com’è bella Venezia: Ibra e Theo show, il Diavolo passa in testa Successivo LIVE Empoli-Sassuolo 1-1: azione Pinamonti-Bajrami e Henderson trova il pari!

Lascia un commento