Pioli: “Il Milan? Ci ho messo del mio. E questa squadra mi emoziona”

Il tecnico rossonero parla a Radio 105: “In spogliatoio ci sono caratteri forti ed esempi da seguire, vogliamo rendere importante questa stagione”

Stefano Pioli non dà nulla per scontato, né vuole che lo facciano gli altri. E quando si parla del suo Milan, mette i puntini sulle “i”. “Siamo tra le squadre più giovani d’Europa, ma dall’esterno non c’è la giusta percezione dei ragazzi che alleno – dice il tecnico rossonero in diretta a Radio 105, complimentandosi con la squadra che domenica a San Siro cercherà di difendere il primato in classifica contro il Crotone -. Il nostro è un gruppo giovane ma molto professionale. Non c’è bisogno di richiamare nessuno, né motivare nessuno, in spogliatoio ci sono caratteri forti ed esempi da seguire. C’è la voglia di rendere questa stagione importante”.

Sostegno

—  

Anche quando si parla del suo lavoro, Pioli è deciso: “Non voglio passare per quello sempre modesto e umile, ci ho messo del mio, ho cercato di curare tutto nei dettagli – spiega -. Se l’ambiente costruito è così positivo, però, è perché abbiamo lottato tutti nella stessa direzione, soprattutto nei momenti difficili. Il club ci ha sempre sostenuto, protetto e permesso di lavorare bene. Le pressioni? Ci metto passione, quello che stiamo facendo mi emoziona”.

Tifosi

—  

Pioli è felice soprattutto per aver creato un forte senso di appartenenza nella squadra: “Significa che abbiamo dei bei comportamenti, e soprattutto abbiamo passione. Un conto è fare il lavoro perché lo devi fare, un conto è perché vogliamo dare soddisfazioni. Peccato per l’assenza dei tifosi, stiamo perdendo delle emozioni fantastiche. Ci hanno sostenuto anche quando le cose non erano così positive, con grande calore. Ora posso solo immaginare cosa sarebbe San Siro con il loro tifo”.

Precedente Marotta: "Suning? Auspico soluzione veloce. Ma restiamo concentrati" Successivo Diretta Atp Cup 2021/ Streaming video tv: oggi Italia Spagna (sabato 6 febbraio)

Lascia un commento