Pioli: “Favorevole a tempo effettivo e timeout. E vorrei parlare di più in campo”

L’allenatore rossonero: “I campioni hanno una competitività così forte che non è difficile allenarli. Pretendono e alzano il livello di tutto l’ambiente”

“Mi piacerebbe poter parlare di più durante le partite, sarei favorevole all’introduzione di un timeout nel calcio, così come vorrei il tempo effettivo”. Parola di Stefano Pioli ai canali ufficiali del Milan. E l’allenatore aggiunge. “E mi piacerebbe avere una pausa a metà primo tempo. Per essere più preciso e diretto nelle indicazioni da dare”.

Staff

—  

Pioli ha parlato anche del rapporto con il suo staff: “Decido io, ma prima voglio proposte e idee, che se sono diverse dalle mie possono portare a qualcosa di migliore. Mi piace preparare la partite con lo staff: discutere delle strategie e prendere una decisione finale”.

Spogliatoio

—  

L’allenatore del Milan si è poi soffermato sull’ambiente spogliatoio e su chi lo vive tutti i giorni: “Quando parliamo di campioni, questi lo sono a livello umano e professionale. Dentro hanno una competitività così forte che non è difficile allenarli. Pretendono e alzano il livello di tutto l’ambiente”

Pausa

—  

E parlando della pausa nazionali Pioli ha detto: “Questo è l’unico momento dove onestamente riesco a staccare. Abbiamo sette partite in venti giorni”. La moglie l’ha fatto notare a Stefano: “Dice sempre che non ascolto. Ovviamente testa e idee sono sempre lì. Invece durante la sosta riesco a fare qualche uscita in bicicletta, partita a paddle o passeggiata col cane. Mi piace molto guardare lo sport. Mi rilassa”.

Precedente Le nazionali più sorprendenti degli ultimi 5 mondiali? Ecco quali sono Successivo Conmebol: sospesi arbitro e Var di Argentina-Brasile

Lascia un commento