Pazzesco, prende a calci in testa l'arbitro: arrestato per tentato omicidio

Un calciatore brasiliano, William Ribeiro, della squadra San Paolo-RS, è stato arrestato ieri con l’accusa di tentato omicidio dopo aver aggredito l’arbitro Rodrigo Crivellaro con un calcio alla testa, in una partita valida per la serie A2 del campionato statale del Rio Grande do Sul. L’aggressione è avvenuta intorno al 15′ della ripresa quando il team Guarani de Venancio Aires stava vincendo con il punteggio di 1-0.

La furia di Ribeiro e il contratto rescisso

Dopo aver ricevuto un cartellino giallo, l’atleta ha spinto a terra l’arbitro e lo ha poi colpito violentemente alla testa. In seguito all’aggressione, l’arbitro è rimasto privo di sensi e trasportato d’urgenza in ospedale. Il giocatore, invece è stato portato al commissariato di polizia. In un comunicato, il San Paolo-RS ha confermato che rescinderà il contratto dell’atleta autore della feroce aggressione.

Calcio in testa all'arbitro: giocatore arrestato per tentato omicidio

Guarda il video

Calcio in testa all’arbitro: giocatore arrestato per tentato omicidio

Precedente Insulti a Koulibaly: il Giudice Sportivo aspetterà l'esito delle indagini Successivo Serie C, il Catanzaro torna a vincere: 3-1 alla Fidelis Andria

Lascia un commento