Patric conquista anche Sarri: è il tuttofare della Lazio

Ogni anno spunta il suo nome nella lista dei possibili partenti, eppure all’inizio di ogni stagione Patric resta a Formello. Polivalente, un vero e proprio jolly, lo spagnolo è stato una risorsa indispensabile con Simone Inzaghi e continua ad esserlo da quando nell’universo biancoceleste c’è Maurizio Sarri. Un vero e proprio tuttofare, in grado di ricoprire diversi ruoli e sempre a disposizione del mister. Negli ultimi allenamenti il Comandante lo ha addirittura provato nel ruolo di terzino. In realtà si tratta di un ritorno al passato per lui, che ha ricoperto quel ruolo nel Barcellona B. Poi l’esordio, proprio in quel ruolo, in un match di Champions League del 2013 ad Amsterdam contro l’Ajax. In campo c’era anche Pedro, che ha ritrovato alla Lazio.

Lazio, i tifosi sognano il Flaminio: sit in fuori lo stadio

Guarda la gallery

Lazio, i tifosi sognano il Flaminio: sit in fuori lo stadio

Patric e il ruolo di vice-Luiz Felipe

Per Patric Sarri ha ritagliato il posto di vice-Luiz Felipe, nel ruolo di centrale di destra mettendolo davanti a Vavro, accentrandolo ancora di più rispetto alla posizione in cui lo aveva reinventato in precedenza Simone Inzaghi. Il Comandate si fida di lui, e contro lo Spezia, dato il forfait del brasiliano, lo ha schierato dal primo minuto. Lo ha piazzato al fianco di Acerbi, con Lazzari più largo. Lui come sempre ha ripagato mettendo tutto in campo seppur mostrando in qualche occasione difficoltà nel posizionamento. Errori a cui si può ovviare con il lavoro e il sudore, come sa fare Patric, il tuttofare della Lazio.  

MisterCalcioCup, iscrizioni aperte: schiera la tua formazione, vinci viaggi in Europa e buoni Amazon. Partecipa, è gratis!

Precedente Napoli-Benevento, le modalità di accesso allo stadio Maradona Successivo Lazio, già mille i tifosi con il biglietto per il Milan

Lascia un commento