Parma, “reazione” Krause: da settembre spesi 100 milioni!

PARMA – Non si può dire che abbia lesinato gli sforzi per arrivare alla salvezza il patron del Parma Kyle Krause, al comando del club dalla scorsa estate. Se in estate aveva scelto la via de giovani, dopo aver constatato che i frutti raccolti erano forse acerbi in gennaio ha parzialmente rettificato la strategia, anche su pressanti inviti da parte del subentrato D’Aversa.  Accanto allora ai vari Zagaritis, Man e Zirkzee ecco spuntare Bani e Conti in difesa e Pellè in attacco; è vero che il riscatto in parecchi casi è stato subordinato alla salvezza, ma le cifre promesse per Conti (7 milioni), Man (12 + 3 di bonus) Zirkzee (15) e Bani (5) sommandosi ai quasi 50 investiti in settembre fra cartellini e stipendi rendono l’idea dell’impegno della proprietà statunitense.

Pellè torna a Parma. VIki Varga è già carica

Guarda la gallery

Pellè torna a Parma. VIki Varga è già carica

Esborsi sì, rinascita?

Ora si tratta di capire se a esborsi così cospicui seguirà una rinascita della squadra, sprofondata a minimi storici in quanto a rendimento. Penultimo posto in classifica, ultimo attacco con 14 gol totali, appena tre reti segnate in dieci gare al Tardini. Dove domenica alle 18 è di scena il Bologna in una sfida che per il Parma riecheggia, quanto a delicatezza, lo spareggio salvezza del 2005. Ma come cambierà il Parma? Conti ha già giocato due volte e sicuramente occuperà la fascia destra in difesa.

D'Aversa: "Non possiamo concedere gol così. La maglia va rispettata fino alla fine"

Guarda il video

D’Aversa: “Non possiamo concedere gol così. La maglia va rispettata fino alla fine”

Bani negli ultimi due mesi ha giocato una partita intera più uno spiccio di 13 minuti, ma essendosi sempre allenato appare pronto. Il Parma al centro è coperto con Osorio, Gagliolo i giovani Dierkx e Balogh. Ai box invece Alves, Iacoponi e Valenti. In un cassetto D’Aversa tiene sempre pronta l’dea di passare ai tre centrali difensivi, cosa che ha già fatto anche in queste ultime gare ma in modo intermittente a partita in corso, sfruttando a destra la duttilità di Grassi e Conti per rendere elastico il sistema di gioco […]

Leggi l’articolo completo sull’edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio

Precedente Napoli-Atalanta, i convocati di Gattuso per la semifinale Successivo Messi e il contratto faraonico: 5 sospettati per la fuga di notizie

Lascia un commento