Parma, Liverani: “In caso di esonero il rammarico sarà l’assenza di continuità”

BERGAMO – Per Fabio Liverani si fa più minaccioso lo spettro dell’esonero, dopo la sconfitta del Parma contro l’Atalanta per 3-0 al Gewiss Stadium. Queste le parole del tecnico ducale in conferenza stampa: “In caso di addio sicuramente il mio rammarico sarà quello di non aver dato continuità, abbiamo avuto tante guai. Quando si cambia dirigenza e società, il periodo del ritiro diventa molto importante, quest’anno non c’è stato. Me ne vado con tanto dispiacere, so qual è il mio ruolo, lo accetto sereno”. I gialloblù segnano col contagocce: “A prescindere dai gol abbiamo pochi giocatori da schierare. Gervinho ha un problema muscolare, Karamoh si è fermato dopo poco. L’unica nota positiva è Mihaila, tornato dopo diversi mesi. Questi siamo, dobbiamo cercare di uscire da questa crisi. Il nostro obiettivo iniziale era la salvezza, il campionato non ti regala nulla. Io spero che si possa trovare una squadra con più continuità e meno problematiche. Poi ci sarà da fare qualcosa nel mercato.

Liverani crolla sotto i colpi di Muriel, Zapata e Gosens: Atalanta-Parma 3-0

Guarda la gallery

Liverani crolla sotto i colpi di Muriel, Zapata e Gosens: Atalanta-Parma 3-0

Liverani prosegue: “L’obiettivo è quello di arrivare a maggio sopra la linea rossa, poi con una stagione normale si faranno progetti. Questa è un’annata particolare. Se ho parlato con qualcuno? Ero nello spogliatoio, non si parla mai dopo una partita. I dirigenti faranno le loro valutazioni. Tra tre giorni c’è una partita, mi concentro su quella. Poi vedremo”.

ATALANTA-PARMA 3-0: LA CRONACA

Precedente Torino-Verona 1-1, il tabellino Successivo Udinese, Gotti: "Al nostro primo tempo do 4, alla ripresa 8"

Lascia un commento