Paredes alla Juve, in giornata il via libera dal Psg: i dettagli

TORINO – La formula magica che può far apparire Leandro Paredes a Torino, nel giro di poche ore, è la seguente: “prestito con diritto di riscatto trasformabile in obbligo al raggiungimento di determinati obiettivi”. Il Psg e la Juventus, su questo, concordano. Ok, inizialmente i parigini auspicavano una cessione subito definitiva, ma dai e ridai hanno acconsentito a cambiare i parametri giacché hanno constatato che il calciatore argentino (amico fraterno di Angel Di Maria) da nessun’altra parte voleva andare tranne che alla Juventus e che dunque non avrebbe avuto senso forzare troppo la mano. Occorre, però, ancora concentrarsi – e trovare una intesa – circa la questine dei determinati obiettivi. Al limite, provare a rimodulare le cifre. Insomma: ciò che abitualmente è definito quale “ultimi dettagli”.

Calendari Champions, la Juve apre e chiude con il Psg: ecco tutte le date

Guarda la gallery

Calendari Champions, la Juve apre e chiude con il Psg: ecco tutte le date

La sensazione, comunque, è che la fumata bianca arriverà. La chiusura del mercato è alle porte e il tempo per tattiche e strategie sta venendo meno. Così come di contro stanno andando in via di definizione le cessioni di centrocampisti che la Juventus ritiene propedeutiche ad un nuovo acquisto (ne raccontiamo a pagina 4). Oggi è giornata di stretta di mano, domani Paredes dovrebbe essere a Torino per le visite mediche, la firma, l’incontro con i nuovi compagni e con il suo nuovo allenatore Massimiliano Allegri, il quale tanto ha insistito con la società affinché il regista ex Roma ed Empoli fosse aggiunto in organico.

La Juventus non molla Paredes

Guarda il video

La Juventus non molla Paredes

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Precedente Il Romanista in prima pagina sull’arrivo di Andrea Belotti alla Roma: “Gallo…rosso” Successivo Fiorentina-Napoli, azzurri sempre vincenti nelle ultime tre al Franchi: pronostico e quote

Lascia un commento