Parametri zero, un gioco alla lunga dannoso. L’indennizzo ai club può evitare il peggio

Da Messi a Donnarumma, per anni avevamo sentito un ritornello: “Per riconoscenza non andrei mai via gratis”. Invece…

Un grande giocatore del passato, un Nazionale importante, ama ripetere agli amici di avere un solo rimpianto. Di essere nato e di aver svolto la sua professione nel momento sbagliato. Il calcio, ad alti livelli, gli ha assicurato un agiato stile di vita e una buona rendita – soprattutto per aver investito in maniera oculata, senza eccessi durante l’attività – ma niente a che fare con i privilegi e i guadagni dei suoi omologhi di questi anni.

Precedente La rivincita di Ospina: lo cercano in tanti, il Napoli lo vuole a vita Successivo L'Inter e i dubbi su Sanchez: due club lo vogliono per gennaio, ma c'è un problema

Lascia un commento