Paralimpiadi Tokyo, Bebe Vio secondo oro nel fioretto dopo Rio 2016. Ha battuto di nuovo la cinese Jingjing Zhou

Bebe Vio trionfa anche alle Paralimpiadi di Tokyo. La 24enne di Momigliano Veneto ha conquistato il suo secondo oro paralimpico nel fioretto femminile, categoria B. 

Bebe Vio ha sconfitto per 15-9 la cinese Jingjing Zhou, che già aveva battuto in finale a Rio 2016 per 15-7. La 24enne veneta in semifinale aveva battuto per 15-4 la russa Ludmila Vasileva e ai quarti di finale la georgiana Irma Khetsuriani per 15-6.

Domani la missione più difficile per la fiorettista azzurra: provare a trascinare al successo anche la squadra di fioretto. Nel 2016 a Rio la squadra italiana vinse il bronzo.

Dopo lo storico trionfo nella finale di fioretto femminile alle Paralimpiadi di Tokyo, Bebe Vio si è lasciata andare a un momento di felicità e commozione con il suo staff.

Abbracci e pianti sulla pedana dove appena pochi minuti prima aveva sconfitto la cinese Jingjing Zhou. Poi si è alzata dalla carrozzina ed è corsa verso la tribuna, per continuare i festeggiamenti.

Paralimpiadi Tokyo, 18 medaglie per l’Italia

Nel complesso salgono a 18 le medaglie dell’Italia ai Giochi paralimpici giapponesi. Quella conquistata da Bebe Vio è la quinta medaglia d’oro di questa edizione dei Giochi per l’Italia.

Intanto Matteo Betti, 35enne di Siena, ha perso per 15-11 la finale per la medaglia di bronzo nel fioretto maschile, categoria A, contro il russo Nikita Nagaev. 
   

Precedente VIDEO - Allenamento finito per Mbappé: l'attaccante lascia il centro sportivo del PSG con una borsa Successivo Beach Soccer, Italia: 20 convocati per il raduno in vista dell'Europeo

Lascia un commento