Paolo Montero nuovo allenatore della Juve Next Gen: è ufficiale

Paolo Montero è ufficialmente il nuovo allenatore della Juventus Next Gen. L’ex difensore bianconero, che ha sostituito Massimiliano Allegri nelle ultime due giornate della Serie A 2023-24, è stato promosso dall’area tecnica della Vecchia Signora e passerà dall’Under 19 alla formazione U23, inserita nel girone C di Lega Pro. La “squadra B” della Juve lavorerà in simbiosi con lo staff tecnico di Thiago Motta.

Paolo Montero nuovo allenatore della Juventus Next Gen

“Paolo Montero – scrive la Juventus in una nota ufficiale apparsa sul proprio sito – firma un contratto che lo lega alla Juventus per altri due anni, fino al 30 giugno 2026, e parallelamente diventa il nuovo allenatore della Next Gen. Dopo la prima gara ufficiale della stagione 2024/2025, dunque, il tecnico uruguaiano sarà il primo nella storia della Juventus ad avere allenato Under 19, Next Gen e Prima Squadra. Sì, perchè dopo l’esperienza durata due anni alla guida della Primavera bianconera e quella, più breve, per due sole partite in Prima Squadra sul finale della scorsa stagione. Nelle due annate in cui Montero è stato alla guida della Primavera bianconera – si legge – sono stati tanti i giocatori che, da sotto età, si sono messi in mostra sia a livello internazionale in Youth League – nella stagione 2022/2023 – sia a livello nazionale: due su tutti, sicuramente, sono stati Yildiz e Huijsen. Kenan e Dean, ma non solo perchè, come detto, l’obiettivo principale di Paolo è stato quello di contribuire alla crescita individuale e collettiva dei ragazzi per prepararli al calcio professionistico e, in questo senso, uno dei compiti di Montero sarà sempre quello di continuare ad accompagnare nel percorso di crescita dei ragazzi che avrà in rosa”.

Montero: “Per me è un orgoglio”

Queste le prime parole di Paolo Montero da allenatore della Juventus Next Gen: “Prima di tutto ci tengo a ringraziare la Juventus per la fiducia riposta in me. Per me è un orgoglio continuare ad allenare in questo Club e il mio primo obiettivo sarà quello di aiutare i miei giocatori a proseguire il loro percorso di crescita. Entusiasmo, allegria, passione e senso di appartenenza saranno i nostri principi fondamentali e proprio quest’ultimo, il senso di appartenenza a questa maglia, sarà il valore più importante da trasmettere a questi ragazzi perchè sarà ciò che ci permetterà di fare la differenza quando scenderemo in campo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente "Sono bambini inesperti": l'ex Milan fa infuriare la Spagna Successivo Sorteggio calendario Serie A 2024-25: rivivi la diretta

Lascia un commento