Pallone d’oro di Maradona: gli eredi provano a bloccare l’asta

Gli eredi di Diego Armando Maradona cercheranno di frenare l’asta che metterà in vendita il pallone d’oro vinto dal fuoriclasse argentino nel 1986 come miglior giocatore del mondiale, e recentemente ritrovato dopo essere scomparso. La figlia Gianinna e l’ex moglie Veronica Ojeda, sostengono che il trofeo è stato rubato e che l’attuale proprietario non ha la potestà di venderlo. 

Pallone d’oro di Maradona, quando si terrà l’asta

Gilles Moreu, legale contrattato dagli eredi di “El Diez”, ha dichiarato che presenterà un ricorso urgente al presidente del tribunale di Nanterra vicino a Parigi, per ritirare il Pallone d’Oro dall’asta. Il trofeo verrà venduto al miglior offerente il mese prossimo presso la casa d’aste francese Agoutte, che afferma nella sua pagina web che l’oggetto appartiene ad una “collezione privata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Liga, il Girona cade in casa. Pareggio tra Osasuna e Maiorca Successivo Buffon: "Italia? All'Europeo per rompere le scatole alla Francia"

Lascia un commento