Pagelle Juve: Vlahovic inquieto, Chiesa strappa e non sparisce, Rabiot e le valigie

La Juve pareggia all’Olimpico contro la Roma e fa un altro piccolo passo verso l’aritmetica qualificazione alla prossima Champions League. È il quarto pari consecutivo per la squadra di Allegri, che prima va sotto (a sbloccare la gara è il protagonista del tormentone della scorsa estate, Lukaku) e poi ristabilisce la parità con un’incornata di Bremer ben servito da Chiesa. A inizio ripresa è sempre Chiesa, particolarmente ispirato, a sfiorare il gol del vantaggio con un sinistro che finisce sul palo. Poi è bravo Svilar a salvare su Rabiot, Locatelli e Kean. Anche la Roma ha le chance per portare i tre punti a casa, soprattutto con Pellegrini e Kristensen. Ora la Juve ha la chance con la Salernitana di centrare l’obiettivo Champions per poi giocarsi la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta il 15 maggio: vincerla sarebbe il modo migliore, per Allegri, per chiudere un triennio lontano dai fasti delle prime cinque stagioni alla guida del club bianconero.

Pagelle Juve: Szczesny 6,5

Le conclusioni giallorosse vengono ribattute più dai difensori – di piede, di testa, di disperazione – che da lui. Almeno fino al minuto 94, quando abbassa la saracinesca davanti ad Abraham con un’uscita salvifica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Dybala tiene in ansia la Roma: gli esami in vista del Bayer Leverkusen Successivo La moglie di Lautaro Martinez strega Fabio Fazio: la proposta in diretta tv

Lascia un commento