Osimhen si scusa: “Ho sbagliato, non ho capito la gravità di quel che facevo”

L’attacante sui social dopo aver preso il Covid in seguito al compleanno in Nigeria senza precauzioni

Quarantott’ore dopo, le scuse di Victor Osimhen. L’attaccante nigeriano, in isolamento dopo la positività riscontrata al Covid-19, s’è detto pentito dei comportamenti tenuti in occasione del suo ventiduesimo compleanno, festeggiato in maniera tutt’altro che sobria, in Nigeria. Le immagini diffuse sui social lo hanno ripreso mentre balla insieme ad una moltitudine di persone, tutte senza mascherine. Non è escluso che proprio quell’assembramento sia stato determinante per contagiarsi.

“Mi dispiace per quanto accaduto. Ho sbagliato ad andare in Nigeria in questo momento, anche se li ho tanti affetti a cominciare dai miei fratelli. Ho sbagliato a partecipare alla festa a sorpresa non capendo la gravità di quello che stavo facendo. Chiedo scusa alla società, al mister, alla squadra e ai tifosi”, ha scritto Osimhen su Instagram.

MULTATO

—  

Un pentimento che servirà per riportare serenità nell’ambiente, ma che non gli eviterà la multa del club. De Laurentiis è rimasto indispettito per quanto accaduto e non vuole che questa storia finisca senza conseguenze. Intanto, il giocatore è nella sua casa di Posillipo dove trascorrerà la quarantena e dove continuerà a curarsi la spalla infortunata.

Precedente United-City, derby tra le regine di Coppa: chi va in finale? Successivo Conte: "Lukaku non ha nulla di grave. Vidal pedali, qui nessuno ha il posto assicurato"

Lascia un commento