Osimhen scherza su Twitter, alcuni tifosi lo attaccano: “Scrivi stron…”. E lui sbotta

L’attaccante nigeriano è ancora in isolamento e in mattinata si è trovato al centro di un battibecco social: “Sei un calciatore, pensa prima di scrivere”. “Sei un grande sciocco, perché non mi denunci alla polizia?”, la sua risposta

Napoli Maurizio Nicita @ manici50

5 gennaio – Milano

L’isolamento è una bestia difficile da domare per la mente. E nell’ultimo periodo Victor Osimhen ha dovuto sorbirselo. A fine novembre per l’intervento per le fratture multiple allo zigomo patite in Inter-Napoli e in questi ultimi giorni per via del Covid che lo costringe a casa in Nigeria. Cui va aggiunta la delusione per aver dovuto saltare la Coppa d’Africa.

E così il centravanti del Napoli cerca di passare un po’ di tempo con leggerezza sui social, postando anche dei non-sense piuttosto che dei meme nel suo slang un misto di inglese “alla nigeriana”, che spesso diventa difficilmente comprensibile per i follower italiani e napoletani in particolare. E così fra qualche incomprensione e alcuni tifosi poco tolleranti agli scherzi social di Victor sono nate delle polemiche.

La risposta piccata

—  

In diversi hanno esortato il centravanti a far parlare il campo più dei social e a tornare a vestire la maglia del Napoli al più presto. Ma alcuni sono stati più duri con il 23enne nigeriano “Dovresti capire che scrivi stronzate, che sei un calciatore di serie A, che tantissimi ti seguono, ogni tanto usa pure la testa, pensa prima di scrivere scemità” lo ha censurato Monica Grieco cui Osimhen ha risposto altrettanto seccamente “ sei un grande sciocco, perché non mi denunci alla polizia?” Aggiungendo però un inequivocabile dito medio. La qual cosa ha scatenato ulteriormente i tifosi e sono oltre 172 mila quelli che seguono su Twitter l’attaccante africano.

Attesa

—  

E a Napoli si trepida perché il giocatore possa negativizzarsi al più presto così da fare rientro in Italia e sottoporsi alla visita di controllo con il professor Gianpaolo Tartaro che lo ha operato e capire in concreto i suoi tempi di recupero. Perché si spera che già nel mese di gennaio Victor possa tornare a dare una mano a questo Napoli in seria difficoltà per le numerose assenze.

Precedente Covid, Cassano ricoverato. Ma lui dall'ospedale: "Sto bene, tutto ok, si vola" Successivo Real Madrid e Barcellona agli ottavi di Coppa del Re

Lascia un commento