Ora la Roma cerca la ciliegina per la difesa: Zagadou e…

Pinto a caccia di un difensore che possa completare il reparto, anche perché Mourinho è intenzionato a schierare la difesa a tre

La torta è già molto ricca, adesso manca solo la ciliegina. Che, nell’ottica di Mourinho e Tiago Pinto, è rappresentata da un difensore centrale, possibilmente di piede sinistro. Le fasce, con la coppia Celik-Karsdorp a destra e il trio Zalewski, Vina e Spinazzola a sinistra, sono a posto, al centro Smalling è il faro e intorno a lui ruotano Mancini, Ibanez e Kumbulla. Serve un mancino e, dopo essersi concentrato sulle uscite, Pinto cerca un difensore che possa completare il reparto soprattutto perché Mourinho sembra intenzionato a continuare a giocare con i tre dietro.

SUGGESTIONI E concretezza

—  

Al netto della suggestione Acerbi, che qualche tifoso vorrebbe perché in rottura con la Lazio (“sarebbe un modo trionfale di chiudere questa campagna acquisti”) i nomi concreti sono altri. Non Bailly, che dall’Inghilterra continuano a spingere ma la Roma frena e frena anche tanto. È invece sempre buono il nome di Zagadou, svincolato dal Borussia Dortmund. Il club tedesco non gli ha rinnovato il contratto per lo stesso motivo per cui Pinto sta ragionando: è forte, ma ha saltato negli ultimi anni oltre 80 partite per infortunio. Prenderlo equivale a un rischio. Senesi è un nome che piaceva, ma sembra destinato ad andare in Premier, mentre Bartra è stato offerto ma, almeno per adesso, non scalda i nomi. Perché la Roma cerca un giocatore esperto, affidabile, che venga pur sapendo di non partire titolare e, per questo, non chieda un ingaggio esagerato.

GLI ALTRI NOMI

—  

Un altro nome di cui si è parlato negli ultimi giorni è quello di Japhet Tanganga del Tottenham. Piace a mezza Europa, gli inglesi sono più che disponibili a parlarne, e lo hanno anche offerto viste le sole 11 presenze in Premier lo scorso anno, ma vorrebbero un prestito con obbligo di riscatto, quantomeno. Tanganga può giocare anche esterno ed è di piede destro, anche per questo la Roma sembra cercare altro. Come profilo interessa di più quello di Evan Ndicka, dell’Eintracht Francoforte. Come Tanganga è un nome che ricorre spesso tra i club che cercano un difensore, tra cui sembra ci sia il Milan, ma al contrario del giocatore del Tottenham è carissimo perché è un titolare: i tedeschi per meno di venti milioni non si mettono neanche a trattare e la Roma non ha voglia di fare un investimento del genere. Almeno per adesso. Anche se il ragazzo è molto stimato da allenatore e società.

Precedente Juve, Kostic gioca ma è più vicino: si può chiudere entro lunedì Successivo Fiorentina, Milenkovic vicino al rinnovo: triennale a oltre 3 milioni

Lascia un commento