Olympiakos, tre giocatori nei guai: festa in albergo ignorando le restrizioni per covid

ATENE – La scorsa notte, con la squadra impegnata in Champions League e ignorando le restrizioni per il coronavirus, tre giocatori dell’Olympiakos, tra cui il portoghese Ruben Semedo, hanno preso parte a una festa sulla terrazza di un hotel di Atene. Il club “ha condannato inequivocabilmente” il comportamento del suo difensore Semedo e di due centrocampisti, il serbo Lazar Randelovic e il brasiliano Bruno Felipe, che hanno partecipato a questa festa in compagnia di una trentina di persone. “Il mancato rispetto dei divieti e delle regole imposte alla nostra squadra per questa stagione è inaccettabile”, ha aggiunto il club, che ha chiesto ai suoi giocatori di scusarsi ed ha promesso di punirli con una multa al “massimo” consentito dalle regole. La polizia, avvertita da un vicino, questa mattina all’alba ha sorpreso una trentina di persone, ognuna delle quali è stata multata di 300 euro. L’albergatore è stato arrestato e multato di 3.000 euro. 

Precedente Diretta Palermo Catania/ Streaming video Rai: grande derby siciliano (Serie C) Successivo Milan, Saelemaekers lascia il ritiro del Belgio per infortunio

Lascia un commento