Olanda, Van Gaal 3.0: il tecnico torna a guidare gli Oranje

AMSTERDAM (Paesi Bassi) – Per la terza volta in carriera, dopo le esperienze dal 2000 al 2001 e dal 2012 al 2014, Louis van Gaal torna sulla panchina della nazionale olandese. 70 anni da compiere fra quattro giorni, l’allenatore ha deciso di tornare sui propri passi accettando di allenare l’Olanda dopo il fallimento della spedizione ad Euro 2020 e l’addio di Frank de Boer. Per l’ex, fra le tante, di Barcellona e Manchester United si parla di un accordo fino ai Mondiali del 2022. Del suo staff, si apprende dai canali ufficiali olandesi, faranno parte anche Danny Blind (assistente), Henk Fraser (assistente) e Frans Hoek (allenatore dei portieri).

Olanda, critiche a De Boer dal fratello: “Cruyff si rivolterebbe nella tomba”

Van Gaal ricorda l’esperienza a Manchester: “Volevo Higuain”

Van Gaal nuovo allenatore dell’Olanda: “Attenzione al 100%”

Il calcio olandese è sempre stato vicino al mio cuore e l’allenatore della nazionale è a mio avviso una posizione chiave per l’ulteriore avanzamento del nostro calcio”, ha esordito Van Gaal. “Inoltre, considero un onore allenare la nazionale olandese. C’è poco tempo per le prossime partite di qualificazione al Mondiale che sono subito cruciali. Quindi l’attenzione è subito al 100% sui giocatori e sull’approccio che si dovrà avere. Dopotutto, sono stato nominato per quello. È bello tornare. Ho già parlato con un certo numero di giocatori e lo staff tecnico è stato scelto insieme alla federazione. Non vedo l’ora di lavorare“.

Precedente "Marcell Jacobs, doping nelle scarpe"/ L'accusa: "Avvantaggiato da Nike MaxFly", ma… Successivo Reinildo Mandava, l'agente: "Piace al Napoli, ne abbiamo parlato"

Lascia un commento