Obiettivo quarto Scudetto: la Juve prepara la festa

VINOVO – La Juve dimentica la delusione in Coppa Italia con un 6-1 che vale (quasi) il quarto scudetto di fila. La Vecchia Signora, leader incontrastata e prima in classifica a punteggio pieno, è ad un passo da cucirsi sul petto il Tricolore: grazie al successo sulla Florentia di domenica e al pareggio tra Roma e Milan di sabato, nelle prossime tre giornate servirà un solo punto alle undici di Rita Guarino per consolidare un’egemonia che resiste da quattro stagioni. I risultati peraltro sono l’ultimo dei problemi per le piemontesi, che ieri hanno centrato il 19° successo in 19 giornate. Contro le neroverdi è arrivata un’altra goleada casalinga dopo quella con la Pink Bari, ma il significato della più recente ha un contorno più ampio, legato alla delusione dello scorso weekend. Le bianconere arrivavano infatti dall’eliminazione in semifinale di Coppa Italia contro la Roma, e come ha sottolineato l’allenatrice era fondamentale dimenticarsene velocemente. “Serviva una reazione, rifocalizzarci verso l’obiettivo principe di questa stagione, il campionato, lasciandoci indietro le amarezze. La squadra è partita subito forte, sono soddisfatta”. Al campo “Ale e Ricky” il match è stato a senso unico e la Juve non ha concesso quasi nulla alle ospiti, se non un paio di tentativi in avvio di ripresa, dai quali è maturato il gol del momentaneo 1-3 di Martinovic. Dopo la rete dell’attaccante romana, Girelli e compagne hanno rialzato il ritmo, andando a bersaglio altre tre volte. Protagoniste assolute del match, al di là dell’ottima prova corale, Andrea Staskova (prima giocatrice a collezionare due gol e due assist nella stessa partita in questo campionato) e Valentina Cernoia (gol e assist dopo la doppietta col Sassuolo nell’ultimo turno). Record probabilmente rinviato invece per Cristiana Girelli, ad un passo dal diventare la prima giocatrice a tagliare il traguardo dei 50 sigilli nella massima competizione con il club torinese (ora è a 49, davanti a Bonansea che ne conta 41). Insomma in casa Juve manca solo la matematica, dopodiché sarà, per la quarta volta, Festa Scudetto

Precedente Shevchenko: "Un giorno sogno di allenare il Milan" Successivo DIRETTA/ Atalanta Bologna Primavera video streaming tv: i precedenti sono 14

Lascia un commento