Non solo scudetto: da Lukaku-Lautaro a Barella e Hakimi. L’Inter ha i giovani per aprire un’era

Il primo successo è sempre più vicino
ma Conte guarda già al domani: ha un nucleo per vincere a lungo

Non c’è rischio di non godersi l’oggi: troppo lunga l’attesa, troppa la voglia di spodestare la vecchia tiranna dal trono. Ma l’Inter ha ormai iniziato a pensare alla maniera di Conte: neanche il tempo di ottenere un successo che Antonio ne programma un altro.

Precedente Il tango dei tecnici: Gattuso verso Firenze, Napoli tra Juric e Italiano. E De Zerbi... Successivo Pasquale Bruno attacca la Juve: "Simulano tutti. Nedved Pallone d'Oro nei tuffi"

Lascia un commento