Non solo Haaland, Dortmund campione d’incassi: 540 milioni! Ma la continuità dov’è?

La partenza di otto big ha portato nelle casse un totale di oltre mezzo miliardo di euro. Però l’ultimo titolo vinto è lontanissimo nel tempo e ci si chiede se i tifosi apprezzino un club visto più come transito che come destinazione finale di una carriera

Quando martedì è diventato ufficiale il passaggio di Erling Braut Haaland dal Borussia al Manchester City, Sebastian Kehl, d.s. dei gialloneri, a Dortmund stava posando con un ragazzo ventenne: tenevano ai lati una maglia con scritto Adeyemi e il numero 2027, durata del contratto. I tifosi più scettici hanno commentato: a quanto venderanno questo neoacquisto tra un paio d’anni?

Precedente Allegri e Juve, ora serve di più Successivo Psg, ecco il dopo Mbappé: pronti 120 milioni per Darwin Nunez

Lascia un commento