"Non merita di finire così": crisi Juve, Allegri come Lippi ma senza addio

Lippi, il discorso d’addio alla Juve

Non merita di finire un’annata in questa maniera, non lo merita nella maniera più assoluta. Io ho cercato di fare tutto il possibile e immaginabile per cercare di dare una svolta a questa squadra, di caricarla, di ridargli un po’ di linfa. Ho cercato di tirar fuori tutto quello che mi era possibile. Però in questo momento questa è una squadra che è troppo fragile caratterialmente, troppo fragile mentalmente. Non riesce a esprimersi. Allora se il problema sono io, ho deciso di dare le dimissioni. Se il problema sono io, a questo punto, vediamo se questa squadra senza il problema Lippi – se il problema è Lippi e tutto quello che comporta Lippi e ha comportato in questi due mesi, da quando Lippi ha dato l’annuncio ufficiale che andava via dalla Juventus e se si è creata questa fragilità da parte della squadra che non riesce a ribaltare niente, che non riesce a fare niente di quello che sa fare, sono convinto – siccome non merita di finire in questa maniera, mi prendo tutte le responsabilità e vi saluto, arrivederci“.

Lippi, l’annuncio e… Ancelotti

Alla vigilia di Fiorentina-Juventus, gara giocata il 13 dicembre 1998, Lippi annunciò che a fine stagione avrebbe lasciato la Juventus: “Io non tradisco nessuno. Ho deciso dall’estate scorsa che me ne sarei andato e in una delle cene che facciamo abitualmente a Viareggio, l’ho comunicato a Giraudo, Moggi e Bettega. Ho detto loro ciò che avevo nella testa e nel cuore: sì, lascio la Juventus, perché dopo 5 anni credo che sia giusto interrompere il nostro rapporto“. Dopo le dimissioni di Lippi, subentrò Carlo Ancelotti che terminò la stagione al settimo posto (non riuscendo a superare l’Udinese nello spareggio per l’accesso diretto alla Coppa Uefa) che significò Intertoto e con l’eliminazione in semifinale di Champions League contro il Manchester United.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente De Rossi, che sorpresa a Lecce: cosa hanno fatto due ex giocatori della Roma Successivo Infortunio Provedel, l'annuncio del medico in vista di Roma-Lazio

Lascia un commento