Non è gol, ma CR7 non ci crede. E va a controllare l’orologio di Orsato…

Ronaldo non si fida della goal-line technology e vuol controllare di persona dall’arbitro, che se la ride

La fame di gol di Cristiano Ronaldo si placherà solo quando avrà smesso di giocare. La dimostrazione è arrivata anche oggi, durante la partita con la Roma. Dopo aver sbloccato la gara, il portoghese riceve un’altra palla in area da Morata (come funziona l’intesa tra i due…), scarica un destro che, deviato da Kumbulla, colpisce la traversa e rimbalza prima della linea di porta. Non è gol, si vede anche a occhio nudo.

NON SI FIDA

—  

Ma CR7 non la pensa così. L’ha vista dentro. E va a protestare da Orsato. L’arbitro gli fa capire che in caso di gol, lui riceve un segnale dall’orologio che porta al polso e che non ha sentito nulla. Niente da fare: Cr7 vuol vedere il marchingegno. E Orsato se la ride…

Precedente Milan, non c'è pace a centrocampo. Bennacer e Tonali saltano il Crotone Successivo I social celebrano CR7: "Buon compleanno al re!"

Lascia un commento