Noel Gallagher pensa ancora a Lukaku: la dedica ironica al concerto a Milano

Non esiste Noel Gallagher senza il Manchester City, questa è una delle poche certezze della vita. Il cantante, presente a San Siro insieme a tanti altri vip per il match tra Milan e Psg, nella serata di ieri si è esibito al Forum di Milano nella sua unica data italiana. Cartonato di Pep Guardiola sul palco, lo stemma del City ben in evidenza e più di un riferimento al calcio senza il quale Noel non sarebbe Noel.

Noel Gallagher, le dedica ironica a Lukaku

Così in un concerto in cui le parole di Noel sono arrivate con il contagocce non è passato inosservato il riferimento alla finale di Champions vinta dal City contro l’Inter. Tra il pubblico è infatti apparso il cartello “Lukaku Wonderwall” a cui il cantante ha risposto sorridendo: “Cosa è successo con l’Inter?”, per poi suonare uno dei pezzi immortali degli Oasis “Don’t Look Back in Anger”.

Il precedente di Liam

Noel Gallagher ha così ripreso le fila di quanto detto dal non proprio amatissimo fratello Liam a pochissimi giorni dalla vittoria della Champions League da parte degli uomini di Guardiola. In quell’occasione Liam dedicò proprio ‘Wonderwall‘ all’ex attaccante nerazzurro: “C’è qualche tifoso dell’Inter qui? C’è qualche tifoso del Manchester City invece? Devo dire grazie ai tifosi del Milan per l’amore e il rispetto che ci hanno mostrato. Questa è dedicata a Lukaku…”, aveva esordito il secondo degli Oasis agli I-Days.

Precedente Deschamps svela i colloqui con Pogba: "È in difficoltà" Successivo Juve, emergenza a centrocampo: ecco tutte le alternative di Allegri