Nmecha, che risposta a Guardiola: dopo Sancho e Garcia è il terzo rimpianto del City

Dopo aver bocciato Jadon Sancho e perso Eric Garcia a parametro zero, il Manchester City rischia di convivere con un altro rimpianto, perché in mezzo a un oceano di ricchezza c’è sempre il pericolo di commettere qualche errore di valutazione. Sancho era stato ceduto al Borussia Dortmund per sette milioni e nel frattempo è diventato il terzo colpo nella storia del Manchester United, che lo ha preso dal club tedesco per 85 milioni: solo Paul Pogba (105) e Harry Maguire (87) sono costati di più. Eric Garcia, invece, ha deciso di tornare gratis al Barcellona, nonostante la stima e l’affetto di Guardiola. Ora il City sta assistendo da lontano alla splendida evoluzione di Lukas Nmecha, centravanti, ventidue anni, un metro e 85, diventato il grande affare del Wolfsburg. Era andato in prestito al Preston, al Middlesbrough e all’Anderlecht. Un lungo girotondo di mercato, fino alla chiamata della società tedesca, arrivata nella scorsa estate.

L’investimento

E’ stato pagato otto milioni, ha firmato un contratto fino al 2025 e ha trovato l’ambiente ideale per costruire la sua ascesa. Quattro gol in dieci partite di Bundesliga, due reti in Champions giocando 232 minuti. E’ un attaccante rapido, elegante, ha scelto la maglia numero dieci e ha intuizioni da trequartista. E’ nato ad Amburgo il 14 dicembre del 1998, ma si è trasferito da bambino con la sua famiglia vicino a Manchester, a Wythenshawe, dove aveva cominciato a farsi notare nella squadra della scuola. Mamma tedesca e papà nigeriano, ma ha deciso di indossare la maglia della Germania Under 21, dopo aver risposto in passato alle convocazioni dell’Inghilterra Under 18 e Under 20.

Van Bommel

Quando aveva nove anni è entrato nell’accademia del City. Il Wolfsburg è convinto di poterlo cedere in futuro almeno al triplo della somma investita. Nmecha può fare il centravanti e anche l’ala da 4-3-3. E’ gestito dai manager della Rogon e a portarlo al club della Volskswagen è stato il tecnico olandese Mark Van Bommel, esonerato poi il 24 ottobre e sostituito da Florian Kohfeldt, ex portiere. Si è rivelato uno degli affari più vantaggiosi dell’ultimo mercato estivo. Il City lo ha lasciato andare via, nonostante la positiva esperienza di Nmecha nell’Anderlecht: quattordici gol e tre assist.

Precedente Wanda Nara-Icardi, teneri baci a Dubai: "Con tanto amore" Successivo Fiorentina, Vlahovic gol con la Serbia: esultanza come come Khaby Lame per l'attaccante

Lascia un commento