Niente 100ª in azzurro, Bonucci si arrende: “Devo fermarmi, ho chiesto troppo al fisico”

Il difensore non ci sarà domani contro la Polonia: “Volevo esserci a tutti i costi ma il dolore aumenta sempre più. Ho tentato fino alla fine ma non c’è stato nulla da fare”

Le sue condizioni non erano di certo buone. Si parlava da giorni, infatti, di un Leonardo Bonucci in forte dubbio per la gara contro la Polonia. Il difensore della Juventus sono giorni che fare i conti con un problema agli adduttori che lo aveva costretto al cambio qualche settimana fa a Kiev. Ha tentato e provato finché ha potuto, poi nelle ultime ore si è dovuto arrendere: “Volevo esserci a tutti i costi ma purtroppo non sono disponibile, ho chiesto troppo al mio fisico. Già domenica contro la Lazio nell’ultima mezz’ora ho accusato fastidio, speravo che passasse ma è stato sempre un crescendo di dolore. Così, sono costretto a fermarmi, ora a Torino valuteremo meglio la condizione”.

Incidenti di percorso

—  

Bonucci salta quindi la centesima presenza in azzurro. “Sono incidenti di percorso, ma ci tenevo ad essere qui ed essere presente, questa squadra ha qualcosa di unico – dice -, ci sono tanti esordienti ma con uno spirito di appartenenza unico: è una cosa bella e che ho respirato poche volte nella mia lunga esperienza in azzurro”. Ora contro i polacchi toccherà probabilmente ad Acerbi affiancare Romagnoli al centro della difesa azzurra.

Precedente Lazio, Lucas Leiva in clinica: nuovi controlli per lui Successivo Venezia, Zanetti: "Giocato da squadra matura, vittoria voluta a tutti i costi"

Lascia un commento