Nicola: “La storia del Grande Torino si percepisce ogni giorno”

TORINOBaselli è pronto, è in buone condizioni e si è allenato bene: se giocherà lo farà con serenità”. Neanche la lista dei diffidati influirà sulle scelte del tecnico: Nkoulou, Lukic, Linetty, Zaza e Belotti: “Tutti qui devono dare il proprio contributo. Metteremo certamente in campo la squadra migliore, sia all’inizio che a partita in corso”. Queste le parole dell’allenatore del Torino, Davide Nicola, per la sfida casalinga contro il Parma fissata alle 20,45 del monday night, dovrà rinunciare agli squalificati Rolando Mandragora e a Simone Verdi, che lasceranno spazio alla coppia Lukic-Baselli. Su quest’ultimo, però, non è ancora certi della titolarità. Nicola, inoltre, non è d’accordo con chi ha definito l’avvio contro il Napoli come poco convincente: “Contro i partenopei abbiamo fatto una gara importante, ma poi sono gli episodi ad indirizzare la partita. Non cambiamo atteggiamento, il nostro è un progetto serio: alla fine, ciò che fa la differenza, è la dedizione”.

Napoli, Osimhen segna al Torino: balletto con Insigne dopo il gol

Guarda la gallery

Napoli, Osimhen segna al Torino: balletto con Insigne dopo il gol

“La storia del club si percepisce quotidianamente”

Martedì sarà il 72° dalla tragedia di Superga e per il secondo anno consecutivo, a causa del covid, non ci sarà la celebrazione in basilica per il Grande Torino, e non ci sarà neppure il consueto pellegrinaggio di migliaia di tifosi in memoria degli Invincibili. Anche quest’anno la giornata sarà vissuta in maniera più intima e privata soltanto dai parenti delle vittime per evitare assembramenti: “Il 4 maggio è una data stampata nei nostri cuori e, da allenatore, credo si abbiano ancora maggiori responsabilità, maggiore visione d’insieme: sono aspetti che personalmente credo aumentino il valore di questa data. La storia del club si percepisce quotidianamente al Fila non è possibile non vedere le fotografie o non sentire il senso di appartenenza ad un club incredibile. Quella squadra ha portato e ha dimostrato grandissimi valori. Se li seguiamo possiamo fare anche noi cose importanti”.

Precedente Atalanta, Gasperini: "Arbitro? Non mi fate parlare..." Successivo L'Inter di Conte Campione d'Italia, Scudetto numero 19!

Lascia un commento