Negri, le lezioni d’inglese con Gattuso e il tifo per i suoi Rangers: “La finale? Senza paura”

Marco, ex attaccante degli scozzesi: “La partita indimenticabile? I 5 gol al Dundee. Una pallina da squash in un occhio mi ha stroncato la carriera, si parlava di nazionale…”

Numero nove sulle spalle e una bottiglia pronta. Sembra un tifoso come tanti. Poi l’arbitro fischia, i Rangers volano in finale di Europa League e lui si volta, esultando come pochi. Marco Negri impazzisce ancora per i colori di Ibrox, stadio in cui ha giocato dal 1997 al 1999 e dal 2000 al 2001. Gol come se piovessero, qualche record (è stato il secondo giocatore a segnare 5 reti in una partita nel campionato scozzese), un infortunio maledetto e un posto speciale nel cuore dei tifosi. Gli hanno addirittura dedicato una birra. “One season wonder”. Come quell’indimenticabile stagione (1997-98) a Glasgow.

Precedente Cagliari-Inter, biglietti low cost per i fedelissimi. Ai nerazzurri solo 400 posti Successivo Barcellona, Xavi sul prossimo mercato: "Dobbiamo rinforzarci"

Lascia un commento