Nedved: “Crediamo tanto in Kean, da quando è tornato è cresciuto molto”

Il vicepresidente bianconero ha parlato prima dell’inizio del derby: “Per noi Moise è il presente e il futuro, come i tanti giovani presi”

A pochi minuti dall’inizio del derby fra Torino e Juventus, è il vicepresidente bianconero Pavel Nedved a rispondere ai microfoni di Dazn: “Per il Toro sarà la partita dell’anno, per noi una delle 38 del campionato. I granata giocheranno uno contro uno a tutto campo. Noi abbiamo giocatori adatti a questo tipo di gioco. Sarà importante vincere questi duelli, così da mettere in difficoltà il Torino”.

Generazione Z

—  

“Noi crediamo molto nei giovani, a partire da Kean, che ha segnato l’anno scorso 17 gol col Psg. Fosse uno straniero, il suo acquisto avrebbe fatto molto più colpo. Da quando è tornato è cresciuto moltissimo, noi crediamo molto in lui, per il presente e per il futuro. Conosce bene il mondo Juve, merita la nostra fiducia. E come lui Cherubini e Arrivabene hanno preso parecchi ragazzi nati nel 2000 e oltre, la Juve punta molto sui giovani”.

Precedente Juventus, prova di forza: vittoria in rimonta a Roma. Poker della Fiorentina Successivo Il Secolo XIX: "Genoa sconfitto a Salerno 1-0, Ballardini finisce sotto esame"

Lascia un commento