Napoli, Taglialatela: “Dopo lo scudetto errori nella programmazione”

Dopo Emanule Belardi, anche Pino Taglialatela ha parlato ai microfoni della trasmissione “Si Gonfia la Rete” su Radio CRC. Anche lui ex portiere del Napoli, ha commentato la stagione disastrosa del club dopo lo scudetto vinto con Luciano Spalletti.

Taglialatela: “Il Napoli doveva contendere lo scudetto all’Inter”

Nel programma condotto da Raffaele Auriemma, Taglialatela è andato dritto al punto: “Ci sono annate indimenticabili come quella dell’anno scorso, poi chi ha fatto calcio lo sa che basta un attimo per cambiare tutto. Il Napoli è una delle squadre più forti che ci sono in Serie A. Il posto che doveva avere questa squadra era tra le prime quattro e doveva contendere lo scudetto all’Inter“.

“Presa sottogamba la programmazione dopo lo scudetto”

“Un po’ di problemi, il Napoli – ha proseguito – li ha avuti nell’organizzazione. Dall’inizio non ci ha capito nulla la società, perché sostituire un allenatore che vince lo scudetto con tanti risultati ottenuti in carriera con Garcia, che è un buon allenatore e non ha fatto malissimo vedendo i risultati degli altri due che sono arrivati. Secondo me è stata presa un po’ sottogamba la programmazione al Napoli dopo lo scudetto ed è successo tutto questo. Credo che un po’ di errori siano stati fatti, questo è sotto gli occhi di tutti. Per il prossimo campionato bisogna non farli, rigenerando l’ambiente e prendendo un condottiero serio”.

“Conosciamo tutti il personaggio De Laurentiis”

Infine, sul presidente: Il personaggio De Laurentiis lo conosciamo tutti, sappiamo bene com’è fatto. Io guardo il lato positivo, avere una squadra che se la gioca con tutti, va bene. C’è la possibilità di non uscire dalle coppe europee che sono importanti. Si deve ammettere la colpa, imparare dagli errori e crescere”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Psg, Luis Enrique: "Contro il Dortmund deve essere un giorno di festa" Successivo Lazio, dalla maglia celebrativa alla festa all’Olimpico: cosa accadrà domenica

Lascia un commento