Napoli, Spalletti: “Insigne? Nessun caso e nessun problema”

SALERNO – Grazie ad un gol di Zielinski il Napoli espugna Salerno e ottiene la decima vittoria in undici gare di campionato. Il tecnico degli azzurri Luciano Spalletti al termine della gara elogia il carattere dei suoi giocatori. “La squadra oggi ha fatto il Napoli. Quella maglia oltre ad indossarla dobbiamo riempirla bene ha dichiarato a Dazn –  e oggi i ragazzi sono stati perfetti. Quelli che hanno giocato di meno ci hanno aiutato a portare a casa la vittoria. Nel primo tempo abbiamo deciso di giocare palla a terra e abbiamo schierato Mertens, sapendo che non aveva i novanta minuti. Quando la partita si è fatta più fisica e abbiamo avuto bisogno di forze fresche è entrato Petagna che ci ha dato fisicità e aiuto in fase difensiva e offensiva”. Il tecnico toscano ripercorre i momenti salienti della gara. “Se avessimo gestito meglio la superiorità avremmo evitato di far rimanere sempre in partita la Salernitana, che ha fatto una grande partita. Sapevo alla vigilia che sarebbe stata difficile perchè tutte e due le squadre avevano bisogno dei tre punti. Ma li abbiamo portati a casa noi”.

Spalletti: “Nessun caso su Insigne. E’ affaticato”

Spalletti spiega la scelta di lasciare in panchina Insigne. “Nessun caso e nessun problema. Ha un affaticamento muscolare ed è a rischio. Abbiamo parlato prima della partita, gli ho chiesto se preferiva partire dal primo minuto o entrare in caso di bisogno e lui da calciatore maturo mi ha detto che sarebbe entrato solo se ci fosse stata la necessità. Abbiamo preferito evitargli qualsiasi rischio”. Dieci vittorie e un pareggio in undici gare di campionato. “Sono orgoglioso di essere stato accettato in questo gruppo fantastico – continua Spalletti – di bravi ragazzi. Di gente seria, che a volte va sostenuta a livello caratteriale, ma che quando si alza l’asticella regge sempre botta. Un gruppo che vuole bene alla nostra società e al nostro pubblico. Vogliamo restituire tutto l’affetto e l’amore che ci regalano i tifosi. Ieri erano tantissimi davanti al nostro albergo”. Chiusura dedicata all’espulsione di Koulibaly.E’ al limite. Fabbri ha deciso così. La trattenuta c’è stata, ma la palla era andata via. Dobbiamo adeguarci alla scelta dell’arbitro e sopperire alla prossima assenza di Koulibaly”.

Zielinski gol, Napoli da record: battuta anche la Salernitana

Guarda la gallery

Zielinski gol, Napoli da record: battuta anche la Salernitana

Precedente Salernitana, Colantuono: "Ottima partita, ci dà consapevolezza" Successivo Zaniolo: “Partita dopo partita mi sto ritrovando”

Lascia un commento