Napoli, serve un altro colpo in trasferta. Ma occhio alla “disperazione” del Rijeka

Le due squadre si affrontano nella terza giornata di Europa League: i croati sono ancora fermi a zero punti, i partenopei vogliono replicare il successo contro la Real Sociedad

Terza giornata di Europa League, i punti iniziano a farsi sempre più pesanti. Appuntamento importante per il Napoli sul campo del Rijeka: dopo una vittoria e una sconfitta nelle prime due giornate, Gattuso cerca tre punti per non perdere terreno su Az Alkmaar e Real Sociedad. Di fronte ci sarà una squadra disperata, calcisticamente parlando: i croati sono inchiodati all’ultimo posto nel girone con zero punti conquistati e devono necessariamente smuovere la classifica.

i precedenti

—  

Le due squadre non si sono mai affrontate in una gara ufficiale nelle competizioni europee, ma il Rijeka ha battuto recentemente una squadra italiana: il Milan, nella fase a gironi dell’Europa League 2017-18 con il 2-0 firmato Puljic e Gavranovic. Si tratta dell’unica vittoria nelle ultime quattro partite giocate in casa dai croati in Europa League: nelle ultime tre sono arrivate altrettante sconfitte, compresa quella per 1-0 contro la Real Sociedad alla prima giornata di questa edizione. C’è un dato statistico che potrebbe preoccupare i tifosi del Napoli: nelle ultime due partecipazioni all’Europa League, nel 2014-15 e nel 2017-18, il Rijeka ha vinto alla terza giornata dopo non aver vinto nelle prime due. I partenopei vogliono invece replicare il successo ottenuto contro la Real Sociedad: gli azzurri non vincono due trasferte consecutive in Europa dal novembre 2015 e in generale nelle coppe europee non trovano due successi di fila dal marzo 2019.

pochi gol

—  

Il Napoli viene da due 1-0 nel girone (una vittoria e una sconfitta): solamente le partite della Dinamo Zagaria (entrambe 0-0) hanno visto meno gol di quelle dei partenopei fino a questo momento in Europa League. C’è poi un dato molto curioso sugli azzurri, che hanno trovato gli ultimi 19 gol in Europa League su azione e non segnano da palla inattiva nella competizione dal novembre 2015 con Chiriches contro il Brugge. Tra gli uomini più in forma per Gattuso ci sono Matteo Politano e Kalidou Koulibaly: l’esterno ha segnato in Europa League con tre maglie diverse (Sassuolo, Inter e Napoli), come lui solo Isaac Kiese Thelin e Munas Dabbur; il difensore è il giocatore che ha giocato più palloni (237) e che ha effettuato più passaggi (215) fino a questo momento nell’Europa League 2020-21.

Precedente Clamoroso in Spagna: il portiere pareggia al 94', poi prende gol da metà campo Successivo Inzaghi: "Zenit? Daremo il massimo nonostante le mille difficoltà"

Lascia un commento