Napoli senza portieri: Marfella vede la Juve

Davide Marfella, 22 anni da soffiare su una torta il 15 settembre, ci pensa giusto un po’ – è inevitabile – ma forse in fondo preferisce parare e rilanciare via lontano il brivido e quell’idea. L’idea: Meret è infortunato, Ospina acciaccato e soprattutto al centro del caso del rientro in Italia, e lui, terzo portiere del Napoli, al momento è il solo a disposizione di Spalletti insieme con il collega della Primavera, Idasiak

Napoli, pronto il ricorso per avere Osimhen contro la Juve

Guarda il video

Napoli, pronto il ricorso per avere Osimhen contro la Juve

Una lunga vigilia da ricordare

E allora, la strana settimana di Marfella: terzo portiere fino a mercoledì; secondo dopo l’infortunio di Meret; poi escluso dalla lista Uefa per questioni burocratiche; e infine titolare per qualche istante di paura dopo il problema rimediato da Ospina con la Bolivia. L’allarme dovrebbe essere rientrato, sì, dovrebbe trattarsi appena di un colpo anche se si attendono gli esami strumentali di routine, ma è ovvio che ieri il giovanotto napoletano s’è presentato al centro sportivo di Castel Volturno con qualche pensiero in più. Pensieri vari: tutti si augurano che il problema di David si esaurisca con un bello spavento e Davide per primo, per carità, e tutti gli abitanti del pianeta azzurro sperano di poterlo riportare a Napoli quanto prima, ma a vent’anni e poco più è naturale immaginare un’inaspettata notte da titolare a una settimana precisa dalla grande sfida con la Juve. (…)

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Bolivia-Colombia, Saucedo "fulmina" Ospina

Guarda il video

Bolivia-Colombia, Saucedo “fulmina” Ospina

MisterCalcioCup, iscrizioni aperte: schiera la tua formazione, vinci viaggi in Europa e buoni Amazon. Partecipa, è gratis!

Precedente Griglia di partenza Formula 1/ Gp Olanda 2021 Zandvoort: lotta per la pole position Successivo Barcellona, ecco quando tornerà in campo Ansu Fati

Lascia un commento