Napoli, plusvalenze Osimhen e caso Juve: ora Chiné spieghi bene le differenze

Gira un video in cui il procuratore federale Giuseppe Chiné, a margine del Premio “Sport e legalità”, spiega il perché la Juventus è stata condannata per le plusvalenze e non altri altri club (fra i quali, lui stesso, cita il Napoli e il caso Osimhen). E, per l’esattezza, Chinè dice: «La Juventus è stata oggetto di un’indagine della Procura di Torino e per la bravura o per la fortuna dei magistrati, io ho avuto il materiale che invece non ho avuto per altre società. Se lo ricevessi, so che ci sono Procure che indagano, potrei riaprire il processo come è accaduto per la Juventus». Bene, ora quel materiale c’è. E Chinè ne ha fatto richiesta alla Procura di Roma, seconda la quale, il Napoli deve essere processato per «falso in bilancio» a causa della plusvalenza fittizia generata nell’operazione Osimhen (avvenuta con giocatori svincolti dopo un anno e finiti fra i dilettanti o in C). Non è detto che il processo ci sarà, lo deciderà il Gup, esattamente come non è ancora chiaro se ci sarà un processo penale per le plusvalenze della Juventus, che – nella stessa Procura di Roma – attende che venga fissata un’udienza preliminare.

La Juve e la penalizzazione

Nel frattempo, però, la Juventus è stata giudicata dalla Giustizia Sportiva per le plusvalenze fittizie, e penalizzata di 10 punti nello scorso campionato, quello meritatamente vinto sul campo dal Napoli di Osimhem. È logico che, adesso, milioni di tifosi della Juventus (e forse non solo loro) attendano le prossime mosse della giustizia sportiva, perché la vicenda Juve e quella del Napoli hanno molti in punti in comune, a partire dalla Procura che ha emesso la richiesta di rinvio a giudizio. Se ce siano abbastanza per riaprire il processo anche per il Napoli lo deciderà Giuseppe Chinè, il quale però dovrà spiegare benissimo e in modo chiarissimo la sua scelta, soprattutto se la scelta fosse quella di non riaprire il procedimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Sportweek tutto d'un fiato, da Giroud a Gatti, da Basket City a Ghedina Successivo Napoli, Mazzarri spezza il filo con Spalletti: tutti i cambi tattici