Napoli, numeri alla Maradona: sold out in vista contro l’Atalanta

Napoli – Il primo passo verso l’obiettivo Europa è avvertire attorno a sé quel calore che protegga da ogni pericoloso spiffero. Il Napoli riparte dalla città e dalla sua gente che sabato tornerà ad affollare lo stadio Maradona nella prima di nove finali e nel primo dei tre scontri diretti interni per tenere vivo lo sguardo sull’orizzonte Champions League. Il pienone è annunciato. Biglietti a ruba, siamo già oltre i 45mila tifosi previsti contro lAtalanta di Gasperini, ci sono poche disponibilità negli anelli inferiori di Curve e Distinti e poche altre per le due Tribune. La caccia al tagliando a quattro giorni dalla partita è già allo step che precede il classico sold out.

Napoli quarto per medie spettatori in campionato

Non c’erano grossi dubbi sulla risposta del pubblico all’opportunità di sostenere il Napoli in questo vibrante finale di campionato. D’altronde quest’anno le presenze al Maradona sono sempre state immuni al contesto di riferimento e alle difficoltà della squadra. Un bel messaggio arrivato dalla città: nonostante i problemi e le delusioni e i risultati altalenanti, i tifosi hanno sempre sostenuto il Napoli, quarto per medie spettatori in campionato (46.783) dietro Inter, Milan e Roma e avvolto dall’entusiasmo del pubblico anche nelle notti Champions con 50mila spettatori contro Real Madrid e Barcellona. Con l’Atalanta si giocherà sabato alle 12.30, alla vigilia di Pasqua, orario e giorno invitanti, un pomeriggio ideale da vivere allo stadio accanto al Napoli in attesa degli altri due scontri diretti a Fuorigrotta contro Roma e Bologna.

Palladino e Italiano attenzionati da De Laurentiis

Sarà Gasperini il primo degli ultimi nove allenatori che sfideranno il Napoli. Ad ogni partita al Maradona, il tecnico dell’Atalanta ricorda come fosse ieri l’accordo ad un passo col Napoli e con De Laurentiis (che l’ha sempre stimato in questi anni) alle porte dell’estate 2011, prima del colpo di scena conin rinnovo per altre due stagioni di Mazzarri. Nelle prossime settimane incroceranno il Napoli altri due allenatori apprezzati da De Laurentiis e in lista anche per la prossima stagione: Raffaele Palladino del Monza, una delle rivelazioni di questo campionato, e Vincenzo Italiano della Fiorentina, seguito anche la scorsa estate come possibile erede di Spalletti prima della sua permanenza a Firenze. Entrambe le sfide si giocheranno in trasferta. Con i viola, altra concorrente per l’Europa, la gara sarà in programma nel weekend del 18-19 maggio, la penultima di campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Da Oslo a Napoli via Bratislava: il tour de force di Calzona e Lobotka Successivo 130MLN a disposizione per il Milan: doppio colpo da Scudetto

Lascia un commento