Napoli-Mertens, le cifre: la verità di De Laurentiis

NAPOLI- Fa strano vederlo allenarsi da solo con la maglia della Nigeria del terzino del Torino Ola Aina e non con quella del Napoli che ha indossato fino a pochi mesi fa. Dries Mertens è uno svincolato di lusso dopo la scadenza del contratto e l’accordo mancato con De Laurentiis. In teoria c’è ancora tempo per aprire una porticina. Il belga è libero di firmare per qualsiasi club ma ha sempre messo il Napoli in cima alle sue priorità, eppure l’intesa economica non è mai stata raggiunta nonostante lo sforzo fatto dal Napoli per avvicinarsi alle sue richieste. È stato De Laurentiis, in un confronto coi tifosi in città, a svelare le cifre proposte al belga e rifiutate nonostante un triplo rilancio: «A Mertens abbiamo offerto prima 1,8 milioni, poi 2 e poi 2,4 milioni e lui ha rifiutato». Non ci sono più stati approcci, Mertens aspetta ma il Napoli sonda il mercato per nuovi colpi in attacco solo se partirà qualcuno.

Le cifre

Hanno fatto il giro del web alcuni video che riprendono De Laurentiis camminare in città e fermarsi a parlare con alcuni tifosi rispondendo cordialmente a domande di mercato, impassibile nonostante sgradevoli offese ricevute a distanza. Gli chiedono di Mertens, lui fa chiarezza: «Io gli ho offerto 1,8 milioni, poi 2, poi 2,4 e lui li ha rifiutati. Allora ho detto, senti…. e comunque lui voleva stare solo un anno». Questa la proposta del Napoli che il belga, anni 35, avrebbe rifiutato. Non ci sono stati nuovi capitoli. Una proposta annuale che l’attaccante ha respinto per una richiesta più alta ma distante dalle idee societarie in un periodo storico in cui l’esigenza è stata quella di ridurre il monte ingaggi.

L’incontro

Il Napoli ha provato a confermare Mertens, già durante lo scorso campionato De Laurentiis si era mosso in prima persona per convincerlo con una visita a casa – anche per conoscere il piccolo Ciro – e con tanto di foto pubblicate sui social a testimonianza di un clima sereno tra le parti. Invece l’intesa non è mai stata raggiunta. C’è stata una trattativa ma l’epilogo si è rivelato distante da quelle che erano le speranze del club, del calciatore e, ovviamente, dei tifosi. Mertens aveva fatto una richiesta ufficiale alla società, il Napoli l’ha respinta, ha proposto le cifre svelate da De Laurentiis, ha ricevuto un cordiale ‘no’ e da allora non ci sono stati sviluppi. Ce ne saranno in futuro? Basterebbe fare un passo, ma oggi non trapela questa volontà.

Il record

È senza squadra il miglior marcatore della storia del Napoli: Mertens, dal 2013 al 2022, ha segnato 148 gol in azzurro, lo scorso anno pur giocando poco (solo Petagna e Ounas hanno raccolto meno minuti) ha realizzato 13 gol stagionali, secondo miglior marcatore insieme a Insigne (ma senza rigori) alle spalle di Osimhen (18). Numeri che avevano spinto il Napoli a uno sforzo per la sua permanenza. I tifosi sperano ancora nel lieto finale, fino a quando Dries sarà svincolato saranno autorizzati a sognare, ma dopo l’ultima offerta la trattativa si è fermata.

Precedente "Agnelli, Perez e Laporta: cena d'affari a Las Vegas tra amichevoli e Superlega" Successivo Il Bologna stringe tutto su Schuurs

Lascia un commento