Napoli, il dopo Koulibaly si chiama Montero. Con un’alternativa

Per lo spagnolo cresciuto nell’Atletico Madrid servono 5 milioni. Ce ne vogliono 20 invece per Marcos Senesi del Feyenoord

Prima non prenderle. Il concetto è universale per chi vive di calcio. Ha un suo perché, soprattutto in quelle squadre che puntano sulla qualità offensiva. Come il Napoli, per entrare nello specifico. Luciano Spalletti terrà conto dell’enorme lavoro svolto dagli attaccanti nella scorsa stagione e insisterà per capitalizzarne al massimo le caratteristiche sotto porta. Sarà un Napoli arrembante, che proverà a migliorarsi, senza trascurare gli altri due reparti e, in particolar modo, la difesa. Il nuovo allenatore dovrà correggere i tanti errori commessi nella stagione appena conclusa e dare un assetto solido all’intero settore. Che, probabilmente, potrebbe fare a meno di Kalidou Koulibaly, l’indiziato numero uno per essere ceduto. Il costo del suo cartellino (50 milioni di euro), però, sta allontanando quei club che l’avrebbero voluto stanziando, tuttavia, una cifra inferiore. Manchester United e Liverpool hanno risolto il problema virando su altri giocatori, mentre il Psg e il Real Madrid contano ancora sul ravvedimento di Aurelio De Laurentiis.

Pista iberica

—  

La questione Koulibaly prescinde, comunque, dalla necessità di integrare il reparto arretrato con un altro difensore. Cristiano Giuntoli ne sta seguendo due in particolare: Francisco Montero e Marcos Senesi. Il primo, è di proprietà dell’Atletico Madrid e, nella stagione appena conclusa, ha giocato in prestito al Besiktas. A fine giugno ritornerà al club di appartenenza e il club potrebbe anche decidere di cederlo. Il Napoli è interessato a questo ragazzo dal fisico possente, forte nel gioco aereo e che potrebbe far coppia con Manolas. Montero è un mancino, Simeone lo ha utilizzato anche da esterno in qualche occasione. L’interessamento del club napoletano per il giovane Under 21 spagnolo, è stato confermato anche da Aljandro Camano, il suo procuratore, che ha avuto contatti con lo stesso Giuntoli. Il suo cartellino non ha un costo eccessivo, si aggira intorno ai 4 milioni di euro, ma il dirigente napoletano potrebbe chiederne anche il prestito. Montero dovrebbe completare la difesa che ha già perso Maksimovic (scadenza contratto) e che potrebbe perdere anche Koulibaly.

Esperienza

—  

La garantirebbe Marcos Senesi, 24 anni, centrale mancino del Feyenoord, che nella stagione appena conclusa ha sommato 41 presenze e 3 gol. Il difensore argentino è stato premiato come miglior giocatore del campionato olandese, nel suo ruolo. Nel curriculum ci sono tre stagioni giocate nel San Lorenzo, prima di trasferirsi in Europa, al Feyenoord. C’è un particolare, tuttavia, che potrebbe spingere Giuntoli a virare su Montero: il prezzo del cartellino di Senesi. Il club olandese lo valuta 20 milioni di euro, una cifra che il Napoli non è disposto a spendere. Tra l’altro, pare che il Feyenoord abbia rinunciato ad un’offerta di 17 milioni di euro pervenutagli da due club spagnoli. Insomma, di scontare la cifra nemmeno se ne parla. Però, il ds napoletano conta molto sulla volontà del giocatore che sarebbe ben contento di giocare nello stadio che ha visto i sette anni più belli della carriera di Diego Maradona e che la città e le istituzioni hanno voluto intitolargli subito dopo la sua scomparsa.

Precedente Sfoghi, monetine e... Le prime (Euro)volte degli azzurri i cinque flash Successivo Scanner e ingressi a orario: Olimpico pronto al debutto per 14mila spettatori

Lascia un commento