Napoli, Di Lorenzo: “Le griglie ci stimolano. Che onore la fascia di capitano!”

La fascia di capitano? E’ una bella responsabilità, ma sono pronto a coglierla“. Il terzino destro Giovanni Di Lorenzo ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli alla vigilia della gara amichevole contro l’Espanyol, in programma domani – sabato 6 agosto – al “Teofilo Patini” di Castel di Sangro con fischio d’inizio alle 20,30.

Napoli, Di Lorenzo: “Le griglie che ci escludono dai favoriti? Uno stimolo

L’ex Empoli ha argomentato: “Non avrei mai pensato, fino a pochissimo tempo fa, di poter diventare capitano del Napoli, questa fascia l’hanno indossata grandissimi calciatori… Siamo una squadra giovane, rinnovata e motivata. Siamo consapevoli della nostra forza, in più questa estate ci siamo allenati benissimo. Le griglie che ci danno fuori dalle primissime posizioni? Onestamente, non fanno altro che motivarci. Siamo certi di poterci divertire quest’anno, lo dimostreremo sul campo. Anche senza i pilastri dello spogliatoio che se ne sono andati. Ci responsabilizzeremo tutti. Il simbolo di questo Napoli può essere Osimhen, ma anche Mario Rui e Anguissa hanno grande esperienza“.

Napoli, cittadinanza onoraria per Mertens

Guarda il video

Napoli, cittadinanza onoraria per Mertens

Zanoli: “Per me il Napoli è da Scudetto”

A parlare, anche la sua riserva lungo l’out di destra, Alessandro Zanoli, classe 2000: “L’anno scorso esordire con questa maglia è stata un’emozione indescrivibile. E’ un onore imparare da Di Lorenzo, che considero una figura di riferimento. Ci siamo allenati alla grande, con doppie sedute dure ed intense, ma il nostro lavoro. Io penso che il Napoli meriti lo Scudetto. La Champions: non vedo l’ora di ascoltare la musichetta in campo“.

Marika Fruscio fuori di seno: l'uscita dall'acqua provoca l'incidente hot FOTO

Guarda la gallery

Marika Fruscio fuori di seno: l’uscita dall’acqua provoca l’incidente hot FOTO

Precedente Bayern Monaco, esordio da urlo in Bundesliga: 6-1 all'Eintracht Successivo Wijnaldum: “Roma, emozione incredibile. Da Mourinho le parole giuste”

Lascia un commento