Napoli, Di Lorenzo e quel saluto a Zielinski: indizio social sul futuro

Sono segnali, neanche tanto piccoli, di come la situazione sia sulla buona strada, quella della rappacificazione. Tra gli 897mila followers che Piotr Zielinski ha su Instagram, uno di questi è Giovanni Di Lorenzo. E sotto il post, commovente per i tifosi, che il polacco ha messo sul suo profilo per ringraziare tutti e dire addio, c’è stato un commento che ha ricevuto quasi 3mila like, quello del capitano. «Fenomeno, ci mancherai… ti voglio bene!». Il tutto accompagnato da due emoji: le mani che applaudono e un cuore azzurro Napoli. Un gesto semplice, che non è solo da compagno di squadra che ha condiviso le gioie più belle con il polacco, ma anche da capitano. Quel «ci mancherai» è un ulteriore segnale del lavoro di distensione messo in atto dal Napoli con il suo giocatore, che pubblicamente, complice anche il suo impegno con la Nazionale all’Europeo, non s’è mai sbilanciato, affidandosi però alle parole dell’agente, Mario Giuffredi.  

Le tappe della vicenda Di Lorenzo

Prima della fine dello scorso campionato, Di Lorenzo aveva comunicato al Napoli la voglia di cambiare aria. Non percepiva più la fiducia della società e del presidente, avrebbe voluto sentirsi protetto, praticamente incedibile, al di là dell’annata orribile che ha coinvolto tutto il club, non solo lui. Sentiva meno quel senso di riconoscenza per esser stato l’uomo che ha alzato al cielo la coppa del terzo scudetto, che ha portato il Napoli a toccare il cielo non solo con un dito, ma con entrambe le mani. Insomma, pensava che la sua avventura in azzurro, dopo 5 stagioni, fosse arrivata al capolinea, nonostante il contratto rinnovato neanche un anno fa fino al 2028. Poi è arrivato Conte, che l’ha chiamato, l’ha rassicurato, gli ha fatto capire che non vede un miglior capitano per il suo Napoli che non sia lui. L’ha coccolato, con parole decise, ripetute in parte nella conferenza stampa di presentazione. Due giorni prima, Giuffredi, il direttore sportivo Manna e il presidente De Laurentiis s’erano incontrati a Palazzo Bonaparte, nel cuore di Roma, per tentare di ricucire i rapporti. S’erano rivisti il giorno dopo a Napoli, Hotel Britannique, alla vigilia della presentazione di Conte a Palazzo Reale, ma il suo agente giurò che si fosse parlato solo di Folorunsho e del futuro, con annesso rinnovo, di un altro dei suoi assistiti. Ora Giovanni è in vacanza con la famiglia, dopo il deludente Europeo con l’Italia. Godrà di un po’ di tempo libero dopo una stagione fortemente complicata, restando però in contatto con il suo agente. Il lavoro distensivo continua e ora sì che è incedibile: l’ha ribadito il Napoli con un tweet, l’ha confermato De Laurentiis, Conte l’ha messo nero su bianco. Tutti. Manca solo lui, che via social sta lanciando dei segnali. Il «ci mancherai» a Zielinski segue il like messo al post che il Napoli aveva pubblicato con le prime dichiarazioni del nuovo allenatore. Il titolo era “Testa bassa e pedalare”. Ciò di cui avrà bisogno Di Lorenzo, per cancellare una stagione da dimenticare. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Comunardo Niccolai, morto l'ex calciatore del Cagliari/ Aveva 77 anni: addio al “Re degli autogol” Successivo Juve, Thuram allo sprint: chiusura in settimana

Lascia un commento