Napoli: cori e fumogeni per la squadra. De Laurentiis contestato

Supporter appartenenti ai gruppi organizzati sono sbarcati ieri in tarda serata a Rivisondoli per festeggiare il “compleanno” del club. Ma non sono mancati i fischi al presidente De Laurentiis

Erano attesi e sono arrivati. I tifosi del Napoli – quelli appartenenti ai gruppi organizzati – sono sbarcati ieri in tarda serata a Rivisondoli, in Abruzzo, dove la squadra azzurra è in ritiro.

CORI E FUMOGENI

—  

Nient’affatto casuale la data scelta dai sostenitori più caldi di Osimhen e compagni, che hanno deciso di raggiungere l’Abruzzo nel giorno del “compleanno” del Napoli, che ieri ha compiuto 96 anni. Cori e fumogeni per inneggiare ai colori sociali e far sentire il proprio affetto ai calciatori ed a Spalletti che era salito a Rivisondoli. Già perché il tecnico azzurro ha il suo quartier generale a Castel di Sangro a due passi dal campo ma per l’occasione ha scelto di essere presente all’Aqua Montis dove invece dorme la squadra anche per godere di una temperatura più fresca.

SUPPORTO

—  

Non sono mancate le contestazioni nei confronti di Aurelio De Laurentiis, che da tempo è nel mirino della piazza e che in questo ritiro in Abruzzo non si è ancora visto pubblicamente. Il rapporto del presidente con la piazza resta difficile anche se al Patini non manca mai ai calciatori il supporto dei tanti affezionati che seguono ogni giorno gli allenamenti.

Precedente Erlic, un colosso per Dionisi. Un'arma sui calci piazzati, ma occhio agli stop Successivo CALCIOMERCATO MONZA NEWS/ Piace Pablo Marì dell'Arsenal, Rovella conteso ad un club

Lascia un commento