Napoli, col Sassuolo tornano Ospina e Koulibaly. Di Lorenzo in panchina

NAPOLI – Inversione di tendenza nel nome dell’equilibrio. Le indicazioni sulla formazione che oggi sfiderà il Sassuolo nella quartultima, e magari già decisiva tappa verso la qualificazione alla prossima Champions arrivano direttamente da Spalletti. E poi dalle prove andate in scena ieri al centro sportivo di Castel Volturno, in occasione della rifinitura: Zielinski, escluso dagli undici titolari sia con la Roma sia con l’Empoli, dovrebbe sistemarsi nella classica posizione tattica di ago del passaggio dal 4-3-3 al 4-2-3-1. Con Mertens inizialmente fuori: la coppia con Osi varata per la prima volta al Castellani dovrebbe tornare in archivio. Per il resto, si rivedranno Ospina in porta e Koulibaly al centro della difesa dopo il turno di squalifica, e soprattutto Di Lorenzo in panchina.

Napoli-Sassuolo: la probabile formazione di Spalletti

Guarda la gallery

Napoli-Sassuolo: la probabile formazione di Spalletti

Le scelte di Spalletti

E allora, un Napoli più equilibrato. Meno votato a un gioco super offensivo, più che altro, pur conservando i principi sciorinati per l’intera stagione: una formula adottata spesso e volentieri, sì, soprattutto fino a quando Zielinski non s’è ritrovato a lottare contro la sua involuzione tecnica. Periodaccio per Zielo, come negarlo, e non è un caso che alla vigilia della trasferta di Empoli anche Spalletti parlò di una serenità da ritrovare (a fronte di mezzi tecnici eccellenti). Fatto sta che dopo due panchine consecutive, quattro in totale nelle ultime sei partite, Piotr dovrebbe completare la linea mediana con Anguissa e Fabian, regista d’occasione in assenza dell’infortunato Lobotka. In difesa, Ospina al posto di Meret e poi una linea a quattro composta da Zanoli, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui; in attacco Lozano, Osimhen e Insigne. Torna tra i convocati Di Lorenzo, mentre oltre a Lobotka anche Ounas è ancora indisponibile per uno stato influenzale.

Precedente "Ronaldo e Messi insieme al Psg il prossimo anno" Successivo Serie A, 35ª giornata: probabili formazioni

Lascia un commento