Napoli, Braida su Gaetano: “Ha un futuro come mediano”

A meno di una settimana dalla promozione in Serie A, festeggiata all’ultima giornata grazie alla vittoria di Como e al contemporaneo mancato successo del Monza a Perugia, in casa Cremonese si è già iniziato a pensare al calciomercato e all’allestimento di una rosa in grado di lottare per la permanenza nel massimo campionato, che la società grigiorossa tornerà a disputare dopo 26 anni.

La Cremonese dei giovani sbarca in Serie A

Il lavoro da fare per il direttore generale Ariedo Braida e il direttore sportivo Simone Giacchetta non mancherà, visto che buona parte della rosa è composta da giocatori in prestito i cui cartellini appartengono a grandi club. L’ambizione della società e del tecnico Fabio Pecchia è di riuscire a trattenerne la maggior parte e tra i giocatori che più si sono fatti apprezzare nella stagione appena terminata c’è Gianluca Gaetano, fantasista di proprietà del Napoli, ma in prestito alla Cremonese nelle ultime due stagioni e mezzo.

Mercato Napoli: chi parte, chi è in bilico e chi arriva

Guarda la gallery

Mercato Napoli: chi parte, chi è in bilico e chi arriva

Braida e la crescita di Gaetano: “Deve completarsi”

Nelle ultime settimane si è parlato di un possibile ritorno a Napoli di Gaetano, il cui inserimento in rosa potrebbe essere utile anche in chiave liste Champions alla luce dell’addio alla maglia azzurra di un altro prodotto del vivaio come Lorenzo Insigne, ma lo stesso Braida, intervenuto a ‘1 Football Radio’ su ‘1 Station Radio’, ha ammesso che per il giocatore potrebbe essere più formativo rinviare l’approdo in una big: “Per il futuro dipende dalla volontà del giocatore e da quali sarannno i suoi obbiettivi. Io credo che possa fare bene sia qui che da altre parti anche perché negli ha fatto uno step rispetto all’anno scorso. Vuole giocare ad alti livello, ma dipende da quanto ancora riuscirà a migliorare. Ha bisogno di tempo anche per maturare dal punto di vista fisico“.

CremonA! Che festa per la promozione!

Guarda il video

CremonA! Che festa per la promozione!

Gaetano, cambio di ruolo in vista?

Dall’alto della propria esperienza anche con i giovani, Braida ha poi espresso un parere personale e per certi versi sorprendenti sulla possibile evoluzione tattica che potrebbe avere la carriera di Gaetano: “Gianluca è un ragazzo serio, quando l’ho incontrato per la prima volta gli ho detto subito che per il suo talento merita di giocare in Serie A, ma non sempre basta il talento. I calciatori hanno bisogno di un percorso per far si che le loro qualità emergano, ci vuole una serie di ingredienti, la squadra, l’allenatore, la voglia di allenarsi ed impegnarsi. Per migliorare bisogna allenarsi, e per allenarsi bisogna avere la giusta predisposizione mentale. Ora si sta adattando a centrocampo e sta facendo molto bene. Ritengo che possa avere un futuro interessante come mediano può avere un futuro interessante”.

Precedente Braghin al convegno per il calcio femminile: "Lo sport è uno solo" Successivo Napoli, Lozano tuona: "Nessuno è autorizzato a parlare del mio futuro"

Lascia un commento