Nandez ci riprova con l’Inter

MILANO – Nandez ci riprova. Il suo entourage, infatti, si è fatto nuovamente avanti con l’Inter, provando a far leva sul contratto in scadenza. Il club nerazzurro, però, almeno per il momento, è rimasto freddo. Evidentemente, le scorie con i rappresentanti dell’uruguayano non sono ancora state smaltite. Basti pensare a quanto accaduto lo scorso novembre, dopo che Betancour, agente del cagliaritano, aveva parlato di una trattativa in corso con viale Liberazione in vista della prossima stagione. «Si tratta di una dichiarazione improvvida, fuori luogo», fu la dura replica di Marotta, che, di fatto, troncò ogni discorso. Da allora nulla è più accaduto. Nel senso che Nandez, impegnato a salvare il Cagliari, non ha ancora una nuova squadra. E’ stato sondato da un paio di formazioni arabe. Ma, come premesso, il suo entourage vuole capire se ci sia qualche club interessato in Italia. Di qui il tentativo con l’Inter, ma non solo. 

Nandez, incastro con Dumfries

Pista chiusa, quindi? Beh, considerati i rapporti tutt’altro che idilliaci tra le parti, gli spiragli sono certamente ridotti. Attenzione, però, a quello che accadrà con Dumfries. A breve, infatti, ci sarà un incontro con i suoi agenti, in modo da capire se ci possano essere i margini per riaprire la trattativa per il suo rinnovo. Di recente, c’è stata un’apertura ad abbassare le richieste da parte del clan dell’olandese, ma in viale Liberazione continua a prevalere il pessimismo. Significa che, in caso di fumata nera, l’unico sviluppo possibile sembra quello di una cessione la prossima estate, in modo da evitare di ritrovarsi tra un anno, quando scadrà il contratto di Dumfries, a vederlo fare le valigie senza incassare nemmeno un euro. Del resto, in casa nerazzurra, nessuno vuole che si ripeta un nuovo caso Skriniar. Il prezzo dell’olandese, comunque, è già fissato: 30 milioni. E c’è da credere che, davanti ad una proposta di quella entità, l’Inter lo venderà, anche a prescindere dal rinnovo. Senza più Dumfries, però, si aprirebbe un vuoto sulla fascia destra. Che, poi, diventerebbe necessario coprire, utilizzando meno denaro possibile di quanto incassato per la sua cessione. Ed è qui che l’opzione Nandez potrebbe, improvvisamente essere presa in considerazione. Essendo svincolato, infatti, arriverebbe senza costi per il cartellino, permettendo di utilizzare l’intero ricavato della partenza di Dumfries per altre operazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Napoli, la lettera di Spalletti sullo scudetto: "Non scorderò mai una cosa" Successivo Lazio, maledizione Champions: mai per due anni di fila

Lascia un commento