Muriel: “Quando mi scaldo, l’Atalanta fa gol. Forse il mister è scaramantico…”

Muriel, e meno male che era infortunato. Il colombiano come spesso gli accade, anzi ormai costantemente, entra in campo e spacca la partita. Ingresso in campo e gol. Ormai è una costante, ma l’attaccante sudamericano offre una spiegazione che va al di là dell’aspetto tecnico. Le sue parole a caldo sono riportate da Sky Sport.

SCARAMANZIA – Oltre che da dodicesimo, il suo ruolo è di… amuleto. Quando si alza per scaldarsi, l’Atalanta segna. “Avevo un piccolo fastidio con il Bologna, mi sentivo un po’ più stanco del normale ma il mister ha detto che se non serviva non sarei entrato in campo. Secondo me mi usa come scaramanzia, ogni volta che mi scaldo facciamo gol. A parte gli scherzi sono sempre pronto per giocare, sono entrato e sono molto contento di quello che sto facendo, giocare in una squadra che crea tante occasioni è facile mi è sufficiente essere lucido”.

LIMITI – Altra vittoria, altra partita dominata. Questa squadra è senza limiti, l’Atalanta può sognare. “Penso che non siamo mai andati via abbiamo avuto solo qualche problemino ma credo sia normale. Adesso siamo tornati sogniamo in grande e vogliamo arrivare più in alto possibile. Adesso pensiamo a continuare sin dalla prossima partita. E poi giocare con Ilicic è facilissimo, sembra che lieviti sugli avversari è un calciatore troppo forte, è un piacere giocargli accanto”.

<!–

–> <!–

–>

Precedente Atalanta, Gasperini: "Gomez? I risultati ci danno ragione, conta solo questo" Successivo Parma, D'Aversa: "Lazio fortissima”. Gervinho recuperato, è tra i convocati

Lascia un commento