Mundo Deportivo: "Barcellona, Laporta innamorato di Pirlo: ecco perché"

Dopo la clamorosa sconfitta in Champions contro il Benfica, che ha lasciato il Barcellona ancora a zero punti nel suo girone di Champions, Ronald Koeman sembra ormai avere le ore contate sulla panchina blaugrana e in Spagna è già tempo di totosostituti: dai nomi più lontani, come quello di Antonio Conte, alle sorprese come quella che corrisponde al nome di Marcelo Gallardo, fino ai più papabili come quello, da sempre in prima linea, del grande ritorno di Xavi – che però Laporta avrebbe voluto facesse prima un passaggio in Cantera – e quello di Roberto Martinez. Ma c’è un’altra suggestione che sarebbe mediaticamente enorme, quella di un Andrea Pirlo alla guida del Barça.

Graticola Koeman: gelo con il presidente e conferenza imbarazzante

Guarda il video

Graticola Koeman: gelo con il presidente e conferenza imbarazzante

Pirlo al Barcellona: “Potrebbe diventare il nuovo Rijkaard”

“A Laporta piace l’italiano – scrive senza lasciare spazio a interpretazioni il Mundo Deportivo – Secondo fonti vicine al presidente. gli ricorda Rijkaard nel 2003. Un allenatore giovane, che è stato un grande giocatore. Laporta vorrebbe creare il nuovo Rijkaard e crede che l’italiano potrebbe diventarlo”. Il nome di Rijkaard è suggestivo in Catalunya, fu lui a mettere le basi del grande Barcellona di Guardiola riuscendo a trionfare in Liga e in Champions grazie alle magie di Ronaldinho, al tridente con Eto’o e Giuly, alla enorme qualità di Deco e ai primi leggendari passi di Messi come erede di Dinho. 

Koeman aspetta solo l'esonero: "Il mio futuro non è nelle mie mani. Vedremo"

Guarda il video

Koeman aspetta solo l’esonero: “Il mio futuro non è nelle mie mani. Vedremo”

Precedente Napoli, terapie e personalizzato in campo per Lobotka Successivo Thiago Motta risponde a Pioli: "Il Picco è bellissimo. Da fuori fa venire voglia di entrare e giocare"

Lascia un commento